Da oggi il car sharing pubblico è anche one way. Si può lasciare l'auto in un parcheggio diverso da quello di partenza

Undefined

Da oggi il car sharing di Roma Capitale, gestito da Roma Servizi per la Mobilità, è anche one way. Accanto alla tradizionale modalità a postazione fissa, con prelievo e rilascio del veicolo nello stesso parcheggio, è possibile effettuare una corsa di sola andata. Prendendo l'auto in un punto e lasciandola in un altro posteggio riservato al car sharing pubblico, delimitato dalle inconfondibili strisce arancioni. Il servizio è attivo in tutti i parcheggi cittadini per le vetture della categoria Urban (Lancia Ypsilon, Fiat 500, Fiat Panda, Citroen C3) e per la 500L. Le varie tariffe orarie e chilometriche per il one way sono consultabili sul sito romamobilita.it nelle sezione "quanto costa".

"Con il potenziamento del car sharing comunale e la nuova formula one way - afferma l'assessora capitolina alla Città in Movimento, Linda Meleo - stiamo facendo diventare Roma polo attrattivo per la Smart mobility. Questa formula è un passo in avanti e offrirà ai cittadini un servizio più flessibile e adattabile alle varie esigenze. Il car sharing comunale continuerà a operare e a coesistere a stretto contatto con gli operatori privati per potenziare la sharing mobility e disincentivare l'utilizzo dell'auto privata".