Dispositivi anti-abbandono, dal 6 marzo via alle multe

Se avete figli piccoli e vi spostate in macchina, fate attenzione perché da venerdì 6 marzo diventerà obbligatorio installare in auto il dispositivo anti-abbandono per il trasporto di bimbi di età inferiore ai quattro anni, i cosiddetti seggiolini anti-abbandono.
 
Chi non si adeguerà alla nuova normativa rischierà una sanzione amministrativa che va da 83 a 333 euro, oltre alla decurtazione di 5 punti patente. A doverla pagare sarà il  conducente o chi è tenuto alla sorveglianza del minore. Se poi, entro due anni dalla prima multa, lo stesso soggetto incorrerà un’altra volta in una delle violazioni riguardanti i cosiddetti sistemi di ritenuta, oltre alla sanzione pecuniaria avrà anche la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.
 
Per l’acquisto del dispositivo anti-abbandono, il Governo ha messo a disposizione un bonus di 30 euro per ciascun bambino. Per richiederlo, è necessario registrarsi sulla piattaforma informatica Sogei (direttamente sul sito www.sogei.it), oppure attraverso il portale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (www.mit.gov.it).
 
A tal proposito, come per usufruire di altri bonus, in fase di registrazione, bisognerà essere in possesso dell’identità digitale SPID (sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale) e, nel caso non si abbia, bisognerà richiederla. La registrazione potrà essere effettuata a partire da giovedì 20 febbraio e nei successivi 60 giorni, per ottenere il rimborso, si dovrà allegare la copia del giustificativo di spesa.
 
I buoni disponibili saranno 66.666 (per un finanziamento complessivo di 2 milioni di euro) e verranno rilasciati secondo un ordine temporale di arrivo, fino ad esaurimento fondi. Il
bonus sarà associato al codice fiscale del minore e verrà erogato sotto forma di un buono di spesa elettronico. I 30 euro copriranno all’incirca da metà a un terzo della cifra necessaria per l’acquisto, a seconda del dispositivo che si sceglie e del canale di acquisto utilizzato.
 
Nel caso in cui il costo del seggiolino sia inferiore a 30 euro il bonus sarà pari al prezzo pagato. Ma bisognerà stare attenti alla scadenza. Il buono sconto avrà una durata di 30 giorni. Se non verrà utilizzato entro questo periodo verrà annullato e andrà richiesto nuovamente, sempre attraverso la piattaforme informatiche messe a disposizione da Sogei e dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 
- Come scegliere il congegno per il proprio dispositivo -
Diventati obbligatori dal 7 novembre scorso (la sospensione delle sanzioni per chi non li usa durerà, come detto, fino al 6 marzo prossimo) i dispositivi anti-abbandono sono in commercio ormai da mesi e sono reperibili e acquistabili on line e nei negozi specializzati in articoli per l’infanzia.
 
Non necessitano di omologazione ma devono essere accompagnati da un certificato di conformità rilasciato dal produttore. I dispositivi devono attivarsi automaticamente a ogni utilizzo, senza che il conducente compia ulteriori azioni, e devono dare solo il segnale di conferma di avvenuta attivazione. In caso di abbandono, producono segnali visivi e acustici o visivi e di vibrazione, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo.
 
Sia i seggiolini che i dispositivi anti-abbandono possono essere collegati allo smartphone del genitore in modo semplice, con una app o tramite Bluetooth.