È ancora boom di vendite per biciclette, e-bike ed auto green

Troppo vecchio e molto inquinante il parco italiano delle 4 ruote

Una fotografia contrastante quella sulle modalità di spostamento degli italiani. Il dato emerge dal 18° Rapporto Audimob sulla mobilità degli italiani, curato da Isfort in collaborazione con il CNEL e con i contributi scientifici della Struttura Tecnica di Missione del Mims, di Agens e di Asstra. Il ritratto fatto mediante lo studio, parla di cittadini che amano le e-bike ma snobbano il Tpl. Il parco auto, inoltre, è troppo vetusto e peraltro l’auto sta riprendendo quota nelle abitudini dei cittadini, tornando a congestionare strade e autostrade. Il dossier evidenzia che sono in strada ancora oltre 12 milioni di veicoli inquinanti che non vanno oltre la classe Euro 3 (il 30% del totale). L’indagine, che prende in considerazione tutte le limitazioni alla mobilità intervenute per decreto e il sempre maggiore ricorso allo smart working, registra alcuni andamenti positivi. Il parco dei mezzi elettrici è senza dubbio in forte crescita a giugno 2021 si registrano: oltre 83.463 auto (+57% rispetto a fine 2020, +267,2% rispetto al 2019); 18.635 ciclomotori (+12,3% rispetto al 2020); 12.471 scooter e moto (+32,7%) e 8.352 quadricicli (+18,2%).

Gli acquisti di auto ibride, da febbraio scorso, sono superiori a quelle delle auto diesel. Dato che fa conquistare all’Italia il podio in Europa, ma resta ancora il ritardo nella vendita di auto ibride plug-in (PHEV) ed elettriche pure (BEV). C’è poi il boom della ciclabilità. Moltissimi connazionali continuano a scegliere il mezzo ecologico per eccellenza; la bicicletta. Secondo i dati dell’Ancma, nel 2020 sono state vendute in Italia oltre 2 milioni di bici, di cui 280mila e-bike (pari al 14% del totale, erano appena il 3,5% nel 2015), ovvero il 17% in più rispetto al 2019 (+14% le bici tradizionali e +44% le bici elettriche). E nei primi sei mesi del 2021, di e-bike ne sono state già vendute 157mila (+12% rispetto allo stesso periodo del 2020). Emerge inoltre un sempre maggiore ricorso ai mezzi di micromobilità, come i monopattini elettrici, sia sul fronte noleggio, sia su quello dell’acquisto del mezzo.