Bicycle Heroes, giovani voci per la mobilità attiva

Schede primarie

Coinvolgere i ragazzi nella progettazione delle piste ciclabili urbane. È l’obiettivo del programma internazionale di Roma, Dublino e Lisbona.

La città di Roma attraverso Roma Servizi per la Mobilità (Rsm) coinvolgerà ragazzi delle scuole medie per contribuire alla progettazione di percorsi ciclabili urbani e promuovere la mobilità attiva.

Il progetto denominato “Bicycle Heroes” (Youth Voices for Active Mobility) è partito a fine  gennaio ed è sostenuto da EIT Urban Mobility e  cofinanziato dall’Unione Europea.

Vedrà le città  di Roma, Lisbona e Dublino, nel corso del 2022,  unite nel creare soluzioni alle barriere che gli studenti affrontano quotidianamente per raggiungere  la scuola a piedi o in bicicletta.Il programma è stato sperimentato con successo dall’organizzazione coordinatrice BYCS negli ultimi cinque anni nei Paesi Bassi. BYCS è una Ong globale con sede ad Amsterdam che sostiene il cambiamento urbano guidato dalla comunità attraverso la bicicletta.

Il responsabile del progetto per Rsm Francesco Iacorossi ha dichiarato “Bicycle Heroes si collega anche alla nostre iniziative Desire e Strade Scolastiche ed è il prosieguo perfetto del progetto Handshake. Lavoreremo con gruppi di ragazzi di età compresa tra 10 e 15 anni,  per fornire gli strumenti che consentano loro  di ridisegnare lo spazio cittadino e migliorare i loro spostamenti. È essenziale che i bambini influenzino la progettazione di questi schemi: sono quelli più colpiti e sono la voce del futuro.

In questo progetto, i ragazzi delle tre città partner individueranno gli ostacoli e i vantaggi della mobilità attiva. Svilupperanno e progetteranno soluzioni nell’ambito di un concorso di design che sarà esposto al pubblico. I ragazzi supervisioneranno quindi l’attuazione di un’idea selezionata in collaborazione con i principali partner interessati. Il progetto mira inoltre ad aumentare la consapevolezza, la titolarità e il coinvolgimento nelle sfide e soluzioni della mobilità, sia per i bambini ma anche all’interno della popolazione in generale”.  È essenziale che i bambini siano ascoltati nelle loro esigenze, sono la voce del futuro.

Maggiori informazioni su #BicycleHeroes