Accedi | Registrati      

Roma gioca sostenibile al Sei Nazioni di Rugby 2018

Come arrivare allo Stadio Olimpico in bici

In occasione del Torneo Sei Nazioni 2018, Roma Servizi per la Mobilità - con il patrocinio di Federazione Italiana Rugby (F.I.R,) CONI e Roma Capitale - ha predisposto una guida per raggiungere lo stadio Olimpico, utile ai cittadini e a chi visita Roma in occasione di eventi sportivi e culturali, per rendere il soggiorno più semplice ed ecologico attraverso l’uso del trasporto pubblico e bicicletta.

CYCLING MOBILITY QUALITY labelInoltre (come già negli anni passati nell'ambito del progetto PASTAoffre la possibilità, ai tifosi che raggiungono lo Stadio Olimpico in bicicletta, di lasciare il proprio mezzo nel parcheggio situato in via Franchetti, attrezzato con rastrelliere per circa 50 posti e raggiungibile anche attraverso un percorso ciclabile. Per questo motivo è stata attribuita a Roma Servizi per la Mobilità, da parte di FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), la Cycling Mobility Quality Label.

Area Stadio Olimpico

Arrivare in bicicletta e con il Trasporto Pubblico

Metro A 
Da stazione Termini

(metro + tram + 10 minuti a piedi)

Metro A 
Da stazione metro Ottaviano
(autobus + 5 minuti a piedi)

Metro A
Da stazione metro Ottaviano

(bicicletta + 5 minuti a piedi)

Prendere la metro A (direzione Battistini) per quattro fermate. Scendere a Flaminio/piazza del Popolo.

prendere il tram 2 per sette fermate. Scendere al capolinea in piazza Mancini

proseguire a piedi verso lo Stadio oltrepassando il ponte Duca d’Aosta

All’uscita di via Barletta prendere il bus 32 per sette fermate. Scendere alla fermata De Bosis

Proseguire a piedi sino allo Stadio Olimpico

All’uscita su via Barletta prendere la ciclabile direzione viale Angelico.

Su via Capoprati, dopo circa 2 Km, si giunge a ponte Duca D’Aosta.

Salire le scale a livello strada, il parcheggio per le biciclette è a sinistra dell’obelisco.

Si ricorda che per gli abbonati Metrebus il trasporto della bicicletta è gratuito, altrimenti va acquistato un biglietto anche per la bicicletta. Le biciclette pieghevoli viaggiano gratuitamente ogni giorno per l'intera durata del servizio.

Inoltre è possibile viaggiare con la bici su alcune linee bus e tram.

Le mappe: 

  • 2018 (Sei Nazioni)

  • 2017 (Sei Nazioni)

  • 2016/bis (Test Match Italia-AllBlacks)

  • 2016 (Sei Nazioni)

  • 2015 (Sei Nazioni)

I Testimonial

Abbiamo coinvolto dei testimonial per rafforzare il messaggio di come ci si può muovere in modo sostenibile a Roma:

N.B. tutto il materiale pubblicato (foto, video, mappe) è di proprietà di Roma Servizi per la Mobilità, salvo dove diversamente specificato.

P.A.S.T.A.

Physical Activity Through Sustainable Transport Approaches

P.A.S.T.A. projectIl progetto PASTA analizza le misure di trasporto urbano a sostegno della mobilità attiva (a piedi, in bicicletta e in combinazione con l’uso dei mezzi pubblici) e ne valuta gli effetti sull'attività fisica e le condizioni di salute dei cittadini. Il progetto ha avuto una durata di 4 anni (1/11/2013 - 31/10/2017) ed è stato finanziato dal FP7 - Health program (Programma Quadro 7 - Salute). Il consorzio comprende esperti nei settori della salute, attività fisica, pianificazione dei trasporti, sicurezza stradale, qualità dell'aria e reti europee di comunicazione.
A Roma è stato condotto un ampio studio per la valutazione delle iniziative di mobilità attiva in corso, combinate agli interventi di messa in sicurezza stradale, per una migliore comprensione degli effetti sull’attività fisica, il rischio di infortuni e l’esposizione all’inquinamento dell’aria. Nel WP3, nel quale è capofila, Roma ha individuato un campione di 2.000 persone intenzionate a modificare e monitorare il proprio stile di vita (compilando un questionario), migliorando la loro mobilità attiva per un periodo di tempo da stabilire. I risultati sono a disposizione del progetto per opportune analisi.