La ciclabilità al servizio degli studenti e dell’intermodalità. Roma Servizi per la Mobilità impegnata anche nella formazione dei Mobility Manager.

Come è emerso nel corso del webinar promosso da Legambiente, il passaggio dalla mobilità di tipo tradizionale a quella “dolce” è in corso.

Per consolidare questa inversione di tendenza però non basta puntare sulla infrastrutture. Occorre investire anche sulla destinazione.

Nelle scuole – ha spiegato il Presidente e Amministratore delegato di Roma Servizi per la Mobilità Stefano Brinchi ricordando la sperimentazione delle Strade Scolastiche partita pochi giorni fa - occorre un Mobility Manager scolastico obbligatorio che come prima cosa installi una rastrelliere in un luogo interno alla scuola e consideri la modalità bici alla stregua di un abbattimento di barriera architettonica”.

Brinchi ha ricordato poi le diverse attività in cui è impegnata Roma Servizi per la Mobilità,organizziamo incontri periodici di informazione/formazione dei mobility manager - ha detto - supportiamo la redazionedei piani di mobilità scolastica; la sperimentazione di progetti di mobilità sostenibile quali pedibus, bike to school e carpooling e coordiniamo progetti di formazione scolastica per la diffusione della cultura della mobilità sostenibile.

 
Articolo pubblicato su Trasporti & Mobilità del 3 maggio 2021.