ANNULLATA #ViaLibera domenica 22 marzo

 

L'evento, previsto per il 22 marzo, è stato annullato a causa dell'emergenza legata al virus COVID-19.

 

 

LA RETE CICLOPEDONALE DAL CENTRO ALLA PERIFERIA

Per l’intera giornata un anello stradale di circa 15 km rimarrà chiuso al traffico e dedicato a pedoni e ciclisti. Tra le strade interessate: via Cola di Rienzo, via Tiburtina (San Lorenzo), via dei Fori Imperiali e Largo Corrado Ricci, via XX Settembre, Piazza Venezia, viale Manzoni, via Labicana, via Veneto.

Lungo l’anello, una serie di iniziative, eventi, attività e feste di quartiere andranno ad arricchire gli itinerari, per rafforzare un nuovo approccio culturale alla mobilità e un nuovo uso della strada, a misura d’uomo e a salvaguardia delle utenze più deboli.

Il progetto è promosso da Roma Capitale, coordinato dall’Assessorato alla “Città in Movimento”, con gli Assessorati “Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi”, “Crescita Culturale”, “Sostenibilità ambientale”, “Sviluppo economico, Turismo e Lavoro”, “Persona, Scuola e Comunità solidale”, ed è curato da Roma Servizi per la Mobilità con la collaborazione dei Municipi, della Polizia Locale e di Zètema Progetto Cultura.

Le varie entità (negozi, bar, ristoranti, palestre, ecc…) e i punti di interesse (musei, biblioteche, scuole palazzi storici, spazi espositivi, istituti di cultura, ecc…) che si localizzano lungo o nei pressi del percorso entrano a pieno titolo nell’iniziativa, con attività mirate o già programmate per le date in questione.

In coerenza con le esperienze di altri Paesi, #VIALIBERA attua finalità ed obiettivi del Piano Generale del Traffico Urbano (Del. A.C. n. 21 del 16 aprile 2015) con iniziative volte ad aumentare la “vivibilità” degli ambiti urbani e la qualità di vita dei Cittadini; ridurre i livelli di inquinamento, congestione ed incidentalità stradale; incentivare la “mobilità attiva” a piedi e in bicicletta; offrire spazi per iniziative sociali e momenti di aggregazione. #VIALIBERA si collega, inoltre, con quanto indicato nelle Linee Programmatiche dell’Amministrazione (Del. A.C n. 9 del 3 agosto 2016) per incrementare a Roma, e in tutti i Municipi, gli spazi dedicati alla pedonalità, consentendo al contempo di verificare pedonalizzazioni transitorie e definitive già allo studio da parte dell’Amministrazione negli stessi Municipi e di promuoverne di nuove.

In continuità con le edizioni precedenti, Roma Capitale e la Consulta Cittadina invitano gli Organismi associativi, i Comitati di quartiere, i liberi Cittadini e tutti i soggetti che vogliano contribuire a valorizzare l’iniziativa a proporre attività ed eventi da realizzare lungo l’itinerario in una o più delle giornate previste: 22 marzo 2020.

  • L’iniziativa di pedonalizzazione si svolgerà dalle ore 10.00 alle 18.00.
  • Lungo il percorso potranno essere organizzate iniziative “localizzate” o “itineranti”: di promozione della mobilità dolce e sostenibile (passeggiate in bicicletta, camminate a piedi e trekking urbano, ecc…); attività artistico-culturali (passeggiate turistiche, esibizioni musicali, danza e altre performance artistiche); attività sportive (aree fitness, circuiti dedicati a specifiche discipline sportive, ecc.); attività ludico-ricreative (giochi per i più piccoli, circuiti in bicicletta, giochi a premi, rappresentazioni dedicate, ecc.); altre attività che risultino coerenti con gli obiettivi e le finalità del progetto.
  • Le tratte stradali dove si concentreranno prioritariamente le attività cosiddette “localizzate” sono: Via Cola di Rienzo, Via Veneto, Via XX Settembre, Via Tiburtina (nel tratto di San Lorenzo). In queste tratte saranno localizzati gli InfoPoint di #VIALIBERA. In base a specifiche preferenze, le proposte di adesione potranno riguardare anche altri tratti del percorso, su porzioni di itinerario o per l’intero anello ciclopedonale.
  • Potranno aderire gli esercizi commerciali (negozi, bar, ristoranti, palestre, ecc…), anche attraverso le rispettive Associazioni rappresentative, altre entità e punti di interesse (musei, biblioteche, scuole, palazzi storici, spazi espositivi, istituti di cultura, ecc…) che si localizzano lungo o nei pressi del percorso, con iniziative proprie, mirate o già programmate per la data in questione.
  • Lungo l’itinerario, potranno prevedersi esclusivamente attività che non richiedano occupazione di suolo pubblico ovvero redazione di un piano di Safety obbligatorio per il governo e la gestione di pubbliche manifestazioni.

Qualora ci fosse la necessità di prevedere attività con occupazione di suolo pubblico il Proponente dovrà presentare un progetto che indichi quanto segue e che dovrà essere approvato dagli uffici competenti:

  • Titolo dell’iniziativa;
  • Orario di svolgimento delle attività;
  • Descrizione dettagliata dell’iniziativa proposta;
  • Indicazione del tratto di strada prescelto possibilmente con specifica del numero civico (da/a);
  • Programma dell’attività con specificazione della durata e della tempistica dell’allestimento e disallestimento;
  • Descrizione di tutti gli eventuali allestimenti necessari alla realizzazione del progetto presentato, fermo restando che gli stessi saranno a carico del proponente;
  • Targhe da autorizzare per il carico e lo scarico degli allestimenti.

Successivamente alla suddetta approvazione il Proponente dovrà occuparsi di tutti gli adempimenti necessari all’espletamento delle attività (inclusi adempimenti previsti dalle linee guida del piano Safety e security vigente).

  • Relativamente alle iniziative di musica, danza e performance artistiche, i responsabili delle attività, dovranno provvedere, ove necessario, al certificato di agibilità ENPALS (per tutti i componenti che si esibiranno) e al permesso Siae (per maggiori informazioni consultare il sito: https://www.siae.it).
  • Coloro che, singoli o associati, aderiranno a “Via Libera” con un repertorio che richiede il pagamento dei Diritti d’Autore, potranno usufruire della tariffa SIAE agevolata pari a € 25,00 + IVA. Per quanto riguarda la procedura per il rilascio del Permesso SIAE e relativo pagamento, è necessario recarsi almeno il giorno prima di #VIALIBERA” presso lo sportello SIAE di zona (luogo di svolgimento della manifestazione) presentando l’email ricevuta a conferma della propria adesione, oppure con una stampa del programma di #VIALIBERA” in cui risulti inserito il proprio evento. La SIAE rilascerà la modulistica da compilare il giorno della propria esibizione, che dovrà poi essere riconsegnata allo stesso sportello SIAE entro i termini indicati nel Permesso. Per individuare lo sportello SIAE https://www.siae.it/it/chi-siamo/la-siae/siae-italia.
  • Le attività proposte saranno a totale carico e responsabilità del soggetto proponente.

Coloro che contribuiranno a valorizzare la giornata con iniziative mirate, oppure che aderiranno con attività ed eventi già in programma per la stessa data, saranno rappresentati nel Programma #VIALIBERA in aggiornamento continuo.

Gli esercenti commerciali (negozi, bar, ristoranti, ecc…), le varie entità e i punti di interesse (musei, biblioteche, scuole, palazzi storici, spazi espositivi, istituti di cultura, ecc…) che si localizzano lungo il percorso e che intendano aderire all’iniziativa possono scaricare dalla stessa pagina web la locandina “IO ADERISCO A #VIALIBERA” ed esporla nel corso della giornata.

In caso di maltempo l’iniziativa potrà essere annullata.

Per confermare l’adesione e la proposta di partecipazione, si invitano gli interessati a compilare, per la data di interesse, il modulo (una copia per ciascuna data) e trasmetterlo  entro le ore 12.00 del 10 marzo per l’iniziativa del 22 marzo 2020 con la dicitura in oggetto: #VIALIBERA – PROPOSTA DI PARTECIPAZIONE all’indirizzo e- mail: ufficioeventi@zetema.it

 

Ufficio Eventi - Zètema Progetto Cultura Tel. 06 82077385/229

MATERIALI DA SCARICARE