Grande partecipazione all’iniziativa “Scuola in Bici”

Pedalata sulla ciclabile di Gregorio VII e lezioni teoriche

Una mattina all’insegna della ciclabilità, in piena regola. E tutta in formato “mini”, a misura dei bambini protagonisti di “Scuola in bici” organizzata venerdì scorso dall’Istituto comprensivo Borgoncini Duca (a partire dal suo mobility manager, Beatrice Riposati), con il coordinamento di Roma Capitale, Roma Servizi per la Mobilità e grazie anche alla fattiva collaborazione dell’associazione del campione di ciclismo Valerio Agnoli. Hanno collaborato, inoltre, la Città Metropolitana, l’Ambasciata dei Paesi Bassi, il XIII Municipio e l’Osservatorio Bikeconomy. Come spiegano i dirigenti della scuola, “la realizzazione della pista ciclabile su via Gregorio VII offre la possibilità di lanciare una campagna di stimolo alla mobilità dolce”. Casco d’ordinanza e accompagnati dai genitori, la mattina dei ciclisti in erba è iniziata proprio sulla pista di via Gregorio VII per raggiungere la scuola. Una volta a destinazione, le “lezioni di bicicletta” hanno sostituito matematica storia e geografica. Con annesso il corso di Doctor Bike per imparare a riparare la bici in autonomia, ma anche i circuiti speciali allestiti dal team del ciclista Valerio Agnoli con prove pratiche per spiegare le regole della sicurezza. E tra i materiali proposti ai bambini per parlare di mobilità sostenibile, anche una cargo-bike, offerta dalla Bosch, che potrebbe diventare il mezzo di trasporto ideale per i libri. Al termine della mattina di “Scuola in bici”, tutti premiati con un attestato di partecipazione realizzato da Roma Servizi per la Mobilità.  

Articolo pubblicato su Trasporti & Mobilità del 31 maggio 2021.