Partita la revisione dei convogli in servizio sulla ferrovia Roma-Lido

Treni di nuovo utilizzabili in 2 mesi

Una revisione completa per tornare sui binari della ferrovia Roma-Lido entro due mesi. Nella rimessa Atac di Graniti sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria dei treni MA200, “come previsto– spiega l’assessore regionale ai Trasporti Mauro Alessandri – dal contratto applicativo sottoscritto da Astral”.

La Regione Lazio ha stanziato per questi lavori 13,5 milioni di euro con l’obiettivo di serrare i tempi di riutilizzo sulla linea dei treni sottoposti a restyling che dovrebbero tornare disponibili entro due mesi. In tema di manutenzione e rinnovo dei materiali, la gara per l’acquisto di nuovi treni, pari a 45 milioni di euro, è stata aggiudicata. Altri 40 milioni sono invece destinati al nuovo deposito di Ostia e 4 milioni sono stati investiti per il sistema di comunicazione terra-treno.

Il programma dei lavori per la Roma-Lido non si ferma all’autunno dell’anno in corso. Nel 2022 – secondo le previsioni dell’assessorato regionale - e più in dettaglio nel mese di febbraio, inizierà un’altra fase di lavori per l’ammodernamento dell’intera linea. Un intervento per un importo complessivo di 77 milioni di euro.

Intanto il Campidoglio ha presentato l’offerta di acquisto per l’area in via Ortolani ad Acilia sulla Roma-Lido: sarà destinata alla realizzazione di un parcheggio di scambio al servizio della futura stazione di Acilia Sud. Un obiettivo che è elencato anche nel Pums – il Piano urbano della mobilità sostenibile – nell’ottica della trasformazione della ferrovia Roma-Lido in metropolitana, la futura Linea E.