Ponte della Magliana, lavori in corso

E' scattata alle 22 di venerdì 5 marzo la fase tre dei lavori di riqualificazione del Ponte della Magliana in programma fino al prossimo 2 aprile. Per lasciare spazio agli interventi ora, sul Viadotto, è chiusa la carreggiata direzione Eur e contestualmente è stata riaperta quella che va da viale del Pattinaggio in direzione dell’autostrada Roma-Fiumicino.

Sempre sino al 2 aprile, sarà chiusa l’autostrada A91 Roma-Fiumicino in direzione Roma, all’altezza dell’uscita Magliana. Il traffico in direzione Roma sarà pertanto deviato sull’uscita “via della Magliana”, all’altezza del km 1,600. Per il traffico diretto verso l’Eur sarà possibile immettersi sulla carreggiata esterna del Grande Raccordo Anulare e utilizzare le uscite 28 “Via del Mare - Ostiense” o 26 “Pontina”, in direzione Roma centro.
Per quel che riguarda il trasporto pubblico, restano in vigore le modifiche alle linee di bus che servono la zona interessata dai cantieri. Eccole in dettaglio: la linea 780 è sospesa; mentre i collegamenti 128 (via Crocco-via della Magliana-metro B San Paolo) e 781 (via della Magliana-piazza Venezia) sono intensificati.
La linea 31, che normalmente collega piazzale Clodio con il capolinea Laurentina della linea B della metropolitana, è attiva solo nella tratta piazzale Clodio-stazione FL1 Villa Bonelli ed è invece sospesa nella tratta viale Isacco Newton-Eur-stazione Laurentina; la 771 è sospesa nella tratta via della Magliana/metro B Eur Fermi. Da via della Magliana prosegue su piazza Meucci, lungotevere degli Inventori, viale Marconi, viale Baldelli/metro B San Paolo

Qui le modificheper il trasporto pubblico.

Le operazioni di riqualificazione prevedono il rifacimento del manto stradale, la sostituzione dei giunti di dilatazione, la bonifica della rete di smaltimento delle acque piovane, l’impermeabilizzazione della struttura, la sostituzione di tutte le barriere di sicurezza, il restyling della segnaletica orizzontale e la manutenzione della pista ciclabile che sarà inagibile per tutta la durata dei lavori.

La chiusura completa delle singole carreggiate, nelle rispettive fasi di cantiere, consentirà di accelerare le operazioni di riqualificazione garantendo al tempo stesso la qualità dei lavori. La scelta di effettuare gli interventi in questo periodo dell’anno è dovuta al minor impatto dei flussi di traffico, dovuti all’emergenza Covid-19 e all’attuale regime di smartworking per gran parte dei cittadini, con l’obiettivo di completare la riqualificazione completa di entrambe le carreggiate del Ponte prima di grandi eventi molto importanti per Roma come il Gran Premio della Formula E previsto per il 10 aprile 2021, le gare valide per l’Europeo di Calcio 2021 a partire dall’11 giugno.

La riqualificazione del Ponte della Magliana una volta completata consentirà, inoltre, un rapido e sicuro collegamento con l’Aeroporto di Fiumicino.
 

Dopo più di quarant’anni riqualifichiamo tutto il Ponte della Magliana, dalla parte strutturale alla sede stradale potenziandone la sicurezza. Si tratta di un intervento molto atteso per tutto il quadrante sud della città perché su di esso transitano ogni giorno migliaia di veicoli che entrano in città o si dirigono verso l’Aeroporto di Fiumicino”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Iniziamo la seconda fase dei lavori sul Ponte della Magliana dopo il completamento della prima parte sulla struttura effettuati l’estate scorsa. Ora rinnoviamo tutta la sede stradale e completiamo interventi residui sulla struttura. Parliamo, a esempio, di nuovo manto stradale, rete idraulica, della sostituzione delle barriere di sicurezza e del rifacimento integrale della segnaletica. Come Amministrazione stiamo investendo molto nella prevenzione e nella sicurezza per ponti, cavalcavia e viadotti. Sono operazioni di manutenzione straordinaria fondamentali, in molti casi attese da diversi anni, eseguite anche su altre infrastrutture della città di questo tipo con l’obiettivo di manutenerle in via programmata e non occasionale”, sottolinea l’assessora alle Infrastrutture Linda Meleo.