IT | EN
segui @romamobilita su telegram segui @romamobilita su twitter logo mastodon segui RomaMobilita su Facebook Romamobilita su Instagram segui Roma Mobilità su Linkedin segui Roma Mobilità su YouTube

In Italia arriva la società francese Electra per rafforzare la rete di ricarica Prevista l’installazione di 3mila punti di distribuzione veloci ed ultraveloci

Schede primarie

Installare in Italia 3mila stazioni di ricarica veloci ed ultra veloci per auto elettriche. È l’obiettivo di “Electra”, una società francese specializzata nella realizzazione e gestione di infrastrutture di ricarica fast ed ultra fast. Le stazioni di ricarica di Electra consentiranno di ricaricare l’auto green in 15 massimo 30 minuti. Previsto un investimento di 200 milioni di euro in 3 anni per l’installazione di 3mila impianti di ricarica. Attualmente, - secondo i dati diffusi da Electra - su circa 35mila punti di ricarica totali in Italia, solo mille sono ultraveloci. “Electra - si legge nella nota - supporterà l’intero processo di installazione delle stazioni di ricarica presso parcheggi accessibili al pubblico di centri commerciali e supermercati, hotel e ristoranti, autogrill, prendendosi carico di tutti gli investimenti e assicurando agli utenti accessibilità 24 ore al giorno e zero code, grazie alla possibilità di prenotare in anticipo la postazione di ricarica attraverso un’apposita App”. Sul fronte del mercato delle auto elettriche - prosegue la nota di Electra - gli ultimi dati aggiornati contano, a dicembre 2022 in Italia, 171mila veicoli green che aggiunti a quelli elettrificati, potrebbero raggiungere 6 milioni entro il 2030, secondo le stime del Piano Energia e Clima (Pniec). Inoltre, il 73% dei potenziali acquirenti è orientato all’acquisto di veicoli elettrici. “In Italia siamo già al lavoro per creare una rete che metta insieme i player del settore per costruire un ecosistema interconnesso e accessibile a tutti, perché è un mercato con grandi potenzialità” - ha spiegato Eugenio Sapora, general manager di Electra Italia, ricordando che “i decreti recentemente pubblicati dal ministero per l’Ambiente e la Sicurezza energetica (Mase) e registrati dalla Corte dei Conti, mettono a disposizione 713 milioni di euro previsti dal Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza), per installare entro fine 2025 nuove stazioni di ricarica per i veicoli elettrici sulle superstrade e nei centri urbani”. 

A cura della redazione giornalistica di Roma Servizi per la Mobilità

Condizioni d'uso

Il dominio www.romamobilita.it e il logo Roma Servizi per la Mobilità sono protetti e di proprietà di Roma Servizi per la Mobilità S.r.l., con sede in via di Vigna Murata 60, 00143 Roma. Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi, immagini e architettura) è riservato ai sensi della normativa vigente. Salvo dove esplicitamente indicato, tutto il materiale contenuto non può essere riprodotto per ricavarne lucro, o per distribuirlo come proprio.  Leggi tutto