Il progetto “Strade Scolastiche” procede a passo spedito.

Schede primarie

Si chiama “Strade Scolastiche”, il nuovo progetto sperimentale del Campidoglio, partito ad aprile e realizzato con Roma Servizi per la Mobilità, per la messa in sicurezza e la pedonalizzazione della strada di accesso ai plessi scolastici negli orari di ingresso e uscita dei bambini. Sono 17 le scuole coinvolte. Almeno una volta a settimana, la strada davanti alla scuola viene chiusa al traffico per permettere ai bambini accesso e uscita in sicurezza e con maggiore autonomia, a piedi o in bicicletta. Insieme con mamma o papà o un nonno, o con una compagna o compagno di banco, seguito con lo sguardo da un adulto. Comunque senza auto o motorino, che per una volta potrebbero restare una manciata di minuti in più parcheggiati sotto casa.
La decisione di limitare la circolazione veicolare davanti alla scuole porta come diretta conseguenza anche la drastica diminuzione delle emissioni inquinanti provocati dai gas di scarico. La concentrazione di auto davanti alle scuole è pericolosa, limita la visuale, spesso le auto occupano corsie ciclabili, pedonali, marciapiedi o le strisce pedonali, facendo manovre pericolose come la retromarcia, tra bambini che si muovono.
L’obiettivo principale del progetto è la sicurezza dei più piccoli, ma anche restituire loro lo spazio pubblico da condividere tutti insieme anche durante l’ingresso e l’uscita da scuola

In tutto sono coinvolti diciassette plessi scolastici. Ecco l’elenco degli istituti che stanno partecipando

Ecco dunque le 17 scuole coinvolte e le “Strade Scolastiche”.
Nel I Municipio c’è l’istituto comprensivo “Regina Elena”, a via Montebello, tra via Mentana e via Palestro; nel secondo Municipio ci sono invece gli istituti “Alfieri Lante della Rovere” (via Salaria, tra via Zecchi e via Simeto) e la “Fratelli Bandiera”, a piazza Ruggero di Sicilia. Nel III Municipio c’è la scuola “Angelo Mauri”, sull’omonima via. Nel IV c’è la scuola dell’infanzia “Mary Poppins” di via Massini, mentre nel V ci sono la “Enrico Toti” di via del Pigneto (tra via Castracane e la circonvallazione Casilina) e la “Madre Teresa di Calcutta” a via Olcese. Nel VI Municipio c’è l’istituto comprensivo “Marco Polo” di via Paternò; nel settimo, l’istituto “Rita Levi Montalcini - Scuola Primaria Don Michele Rua”, a via Belloni; nell’ottavo, la scuola primaria “Malaspina” di via Antonino Pio.
Per il IX Municipio c’è la “Tacito Guareschi” a via Marzabotto; per il X, invece, la media “Arturo Fanelli” di via Pericle Ducati. Nel Municipio XI c’è la “Solidati Tiburzi”, sull’omonima via; nel XII la “Mario Lodi - Plesso Rio de Janeiro” di via Valagussa; nel XIII la “Papa Wojtyla” di via Soriso; nel XIV la “Pio La Torre – Primaria Andersen” di via del Podere Trieste e nel XV la “Enzo Biagi - plesso Angelini” di via Sforzini.
 
(foto ecodallecitta.it)
 
Articolo pubblicato su Trasporti & Mobilità del 7 maggio 2021.