I romani promuovono il car sharing pubblico: tra cittadini e aziende soddisfazione all’85%.

I dati sono stati raccolti da Roma Servizi per la Mobilità al termine di 650 interviste. Analizzate 24 diverse voci.
Ai romani piace il servizio di car sharing pubblico, gestito per conto del Campidoglio da Roma Servizi per la Mobilità.
La conferma arriva dai dati contenuti nell’ultima indagine sulla soddisfazione dell’utenza svolta dalla stessa Roma Servizi per la Mobilità sui servizi di mobilità pubblica e privata presenti nel territorio della Capitale. In particolare, sono state raccolte complessivamente 647 interviste telefoniche rivolgendosi sia all’utenza formata dai privati cittadini che alle aziende iscritte al servizio per i propri dipendenti.
Per i cittadini, si è detto soddisfatto del servizio l’85% degli intervistati. Sono state analizzate 24 “voci”: i punteggi più alti sono nelle aree accesso, assistenza e localizzazione parcheggi, mentre i punteggi più contenuti sono nell’area tariffe e promozioni.
Tra le aree in cui i cittadini chiedono un intervento migliorativo ci sono: facilità di accesso e fruizione del servizio per app; diffusione su territorio dei parcheggi per le vetture; facilità di trovare auto disponibili. Gli utilizzatori del car sharing di Roma Servizi per la Mobilità nell’81% dei casi dispongono di almeno 1 altro mezzo in famiglia. L’auto condivisa viene utilizzata prevalentemente per commissioni personali, viaggi o turismo, spostamenti casa-lavoro. Anche per le aziende, soddisfazione all’85%. Assistenza al servizio, posizionamento/localizzazione dei parcheggi, mezzi a disposizione, tariffe e promozioni raccolgono una valutazione migliore dell’area “modalità di accesso”, che comunque ottiene la sufficienza. Assistenza al servizio e tariffe/promozioni sono comunque considerate aree migliorabili.
Il car sharing viene utilizzato da 1 azienda su 2 per il trasferimento dall’ufficio in altre sedi di lavoro per impegni lavorativi; il 26% ne fruisce per il trasferimento dalla sede lavorativa ad altro luogo per incontri di lavoro/riunioni (sede diversa da quella aziendale); il 18% lo utilizza per lo spostamento casa-lavoro o da aeroporto/stazione ferroviaria a un luogo per incontri di lavoro/riunioni. Il 79% afferma che nei mesi seguenti usufruirà del servizio; la frequenza potrebbe aumentare a fronte di promozioni convenienti (26%) o per convenzioni maggiori (23%) o, nel 21% dei casi, se aumentassero i parcheggi disponibili. Il 63% delle aziende utilizzerebbe maggiormente il servizio soprattutto per il trasferimento da ufficio in altre sedi di lavoro.
 

In città ci sono 200 vetture distribuite su 340 stalli

Il car sharing pubblico gestito da Roma Servizi per la Mobilità ha in città una rete di 200 vetture (dall’utilitaria al veicolo cargo a quello ibrido), per 340 parcheggi. È presente in tredici Municipi.
Tra i suoi punti di forza la certezza, una volta noleggiata l’auto, del posteggio. Nella sezione dedicata del sito internet romamobilita.it ci sono tutti i dettagli su flotta, parcheggi, tariffe e regole del servizio.
A tal proposito, è utile ricordare quelle dettate dall’emergenza Covid 19: indossare mascherina e guanti puliti durante il noleggio; passare un panno monouso con disinfettante sulle superfici di contatto; in caso di passeggeri non conviventi, viaggiare massimo in 2 persone (posizionando il passeggero sul sedile posteriore destro). Non lasciare oggetti nell’abitacolo a fine noleggio. Roma Servizi per la Mobilità sanifica periodicamente il parco auto.
 

Caratteristiche del servizio e promozioni da prendere al “volo” 

Ma ricapitoliamo le caratteristiche del servizio di auto condivisa gestito da Roma Mobilità. Prevede due tipi di viaggio: quello dove si riporta la vettura al parcheggio di partenza e quello dove inizio e fine noleggio sono in luoghi diversi, purché sempre in uno degli stalli di sosta dedicati. Previste tre diverse tipologie di contratto. Ovvero individuale (con 1 utilizzatore); famiglia (4 utilizzatori) e azienda (tutti i dipendenti). L’iscrizione è “una tantum” e va dai 14,90 euro del contratto singolo, ai 19,90 di quello famiglia ai 59,90 di quello aziendale. Il costo della corsa si basa invece su durata e fascia oraria e sulla distanza. Con le auto del car sharing naturalmente si eliminano i costi fissi legati al possesso di una vettura, dal bollo all’assicurazione, dal carburante alla revisione. I veicoli car sharing sostano gratuitamente sulle strisce blu, possono accedere anche all’interno delle Zone a traffico limitato (ad eccezione di quella del Tridente) e circolare nelle giornate di blocco del traffico. E poi, a differenza di quello privato, le vetture del car sharing comunale possono passare anche sulle corsie preferenziali. Iscrizioni e prenotazioni si possono fare su car-sharing.romamobilita.it.
Per i noleggi c’è anche l’app dedicata “Car Sharing Roma”. Da ricordare poi che gli iscritti al car sharing di Roma Capitale, noleggiando un’auto per raggiungere l’hub vaccinazioni Covid 19 attivato all’aeroporto di Fiumicino, avranno diritto a unosconto del 70% sul costo del noleggio. La promozione è valida sino al termine della campagna vaccinale. Maggiori informazioni anche sulle altre promozioni e convenzioni in corso sono disponibili sul sito internet di Roma Servizi per la Mobilità.
 
Articolo pubblicato sulla freepress di Trasporti & Mobilità del 19 marzo 2021.