IT | EN

Migliorare le strutture di ricarica per la mobilità elettrica aerea

Schede primarie

È l’obiettivo del protocollo d’intesa tra Enel X Way e UrbanV

Sviluppare sinergie su progetti congiunti a livello globale, studiando soluzioni energetiche per i vertiporti di UrbanV che consentano di ricaricare in maniera sostenibile gli eVTOL, velivoli elettrici a decollo e atterraggio verticale. È l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato tra Enel X Way, la società di Enel dedicata alla mobilità e UrbanV, società specializzata nella Advanced Air Mobility. I progetti riguarderanno lo studio e realizzazione di infrastrutture elettriche di Enel X Way integrate con sistemi di accumulo nei vertiporti, gli hub dedicati agli eVTOL, la definizione di casi d’uso specifici e di una serie di accorgimenti da adattare alle esigenze dei diversi mercati. “Con la firma di questo protocollo d’intesa diventiamo la prima azienda in Italia a fornire soluzioni integrate di ricarica al mondo dell’aviazione elettrica a decollo verticale che ci permette di esplorare un ambito nuovo per lo sviluppo della mobilità sostenibile - ha dichiarato Lorenzo Rambaldi, Responsabile Innovability di Enel X Way. La mobilità aerea avanzata è un settore altamente innovativo e in rapida espansione, sia in Italia che a livello globale e supportarne la crescita rappresenta per Enel X Way un’occasione per rafforzare l’impegno nello sviluppo di tecnologie di ricarica avanzate per alimentare i diversi tipi di mezzi elettrici. Sulla mobilità aerea Roma è già all’avanguardia. È, infatti, previsto per il 2024 il debutto del servizio di collegamento aereo e l’apertura del primo vertiporto, denominato “Sandbox” per l’atterraggio e il decollo verticale dei velivoli “Volocopter”. Il servizio garantirà un collegamento tra il Leonardo da Vinci e il Centro della città in 20 minuti.

ISO 9001