Polizia locale, in due giorni oltre 7 mila controlli per tutela salute pubblica

31-05-2020
Questa mattina 2mila verifiche, monitoraggio anche sul litorale

Proseguono i controlli della Polizia Locale sul territorio capitolino per verificare il rispetto delle regole finalizzate alla tutela della salute pubblica. Ieri sono stati effettuati oltre 5mila accertamenti eseguiti e più di 500 persone sono state controllate. Circa 2mila le verifiche effettuate questa mattina, con il monitoraggio anche lungo il litorale romano. Nelle sere di questo fine settimana, i controlli hanno riguardato le zone della movida: San Lorenzo, Monti, Ponte Milvio, piazza Bologna e il Centro Storico. Iniziata nel pomeriggio, l'attività di vigilanza è proseguita fino a tarda notte.

Tra gli illeciti contestati - sottolinea in una nota la Polizia Locale - "il mancato rispetto del distanziamento sociale, come avvenuto in un parco in zona Monte Mario e l'inosservanza delle regole anti contagio da parte di alcune attività commerciali o locali pubblici: nel quartiere Prenestino il gestore di un ristorante di cucina etnica è stato sanzionato per non aver ottemperato alle disposizioni previste per la limitazione del contagio. Controlli anche nel quadrante sud della Capitale,  dove gli agenti del VIII Gruppo "Tintoretto", in collaborazione con il personale della Polizia di Stato, hanno svolto una mirata attività di vigilanza nell'area Ostiense- San Paolo, Marconi e Eur. In zona Ostiense, su oltre 30 esercizi controllati,  le pattuglie hanno rilevato una decina irregolarità, in particolare nei minimarket, che hanno portato a sanzioni per oltre 8mila euro. Alcuni accertamenti sono tuttora in corso in merito a presunti illeciti di natura edilizia. Ulteriori verifiche hanno riguardato le zone di Marconi ed Eur, con servizi mirati a contrastare il fenomeno della prostituzione: 5 le sanzioni e i Daspo urbani applicati".

 

a cura della redazione giornalistica di Roma Servizi per la Mobilità