Piano Feste 2019

Progetti per la mobilità

Le attività svolte da Roma servizi per la Mobilità riguardano vari filoni e principalmente supportano le attività istituzionali del Dipartimento della Mobilità.

Il primo è la pianificazione dei trasporti. Attraverso lo sviluppo di studi di pianificazione si costruiscono scenari futuri di mobilità al fine di valutare sia l’efficacia delle nuove infrastrutture (metropolitane, ferrovie, tram, strade, nodi scambio) che l’attuazione di nuove regolamentazioni (sono le Zone Traffico Limitato, la sosta tariffata, le limitazioni alla circolazione nell’anello ferroviario, ecc.).

Significa prevedere quante persone si sposteranno man mano che la città si trasforma e nascono nuovi quartieri, da dove a dove si muovono, in quanto tempo, con quali mezzi e con quale percorso, quindi stimare il traffico su tutte le strade, su tutti i sistemi di trasporto pubblico e l’inquinamento che questo genera.

Questo tipo di attività è quella che verrà richiesta nell’ambito degli approfondimenti tecnici del Piano Strategico della Mobilità Sostenibile al fine di individuare le priorità di attuazione e le caratteristiche del complesso di interventi che esso definisce.

Un secondo filone di attività è lo sviluppo dei cosiddetti Sistemi di Supporto alle Decisioni che appunto supportano la scelta delle priorità della Pianificazione. Per fare previsioni e valutazioni trasportistiche e di sviluppo socio economico sono stati sviluppati una serie di modelli matematici e banche dati estremamente sofisticati che garantiscono la rappresentazione e la simulazione del sistema territoriale (definito dal PRG) e dei trasporti nel suo complesso, dalla scala vasta a livello provinciale fino al dettaglio del singoli incrocio. E’ un settore di grande innovazione dove l’Agenzia ha sviluppato un significativo e peculiare know-how con il contributo determinante delle Università Romane.

Infine l’ingegneria del traffico e della sicurezza stradale. Si sviluppano piani e progetti di traffico, dal Piano Generale del Traffico Urbano, strumento strategico per la gestione del traffico nel breve periodo, fino ai Piani Particolareggiati del Traffico che affrontano in dettaglio le problematiche dei singoli quartieri in termini di interventi semplici e diffusi ma con grande impatto sulla vivibilità e sulla sicurezza stradale.

Inoltre i piani di settore legati a singole tematiche quali le merci, le due ruote, i bus turistici, la sosta tariffata, la fluidificazione del traffico attraverso l’ottimizzazione della regolazione dei semafori, le viabilità provvisorie per le cantierizzazioni delle grandi opere.

La sicurezza stradale è un tema che verrà sviluppato nei prossimi anni con metodologie di analisi e progettazione specifiche, anche mediante la costituzione di strumenti di monitoraggio dedicati e la partecipazione ai finanziamenti previsti dal Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Il Piano Triennale della Sicurezza è lo strumento che l’Amministrazione comunale ha affidato all’Agenzia Roma Mobilità per affrontare questa tematica.

Altre attività svolte da Roma servizi per la Mobilità

Per conto del Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute, l'Agenzia svolge le attività di supporto e assistenza relative al "trasporto delle persone con disabilità motoria grave o cecità totale e persone ipovedenti con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi con la migliore correzione di lenti", nelle attività di programmazione, monitoraggio e verifica dei servizi offerti.

Per esigenze, richieste, segnalazioni e reclami è possibile scrivere a trasportodisabili.dipsociale@comune.roma.it o chiamare lo 06 67105387.

Per conto del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, invece, svolge le attività di supporto e assistenza relative al trasporto scolastico riservato in favore degli alunni normodotati, rom e diversamente abili, nelle attività di pianificazione, monitoraggio e verifica del corretto espletamento del servizio.

Per presentare la domanda di iscrizione al servizio, richiesta di informazioni, segnalazioni e reclami è necessario rivolgersi all'Ufficio Trasporto del Municipio di competenza.