Avviso per l'adesione alla Consulta Cittadina

Al fine di consentire ad Enti ed Associazioni l'iscrizione alla "Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità" (Del. A.C. n. 8 del 3 marzo 2017) è necessario creare un profilo su questo sito e poi:

  • chi intende partecipare, in qualità di "componenti di diritto", è tenuto a comunicare alla Segreteria Tecnica della Consulta, tramite apposito modulo sottoscritto dal Responsabile/Legale Rappresentante, il nome del Referente che avrà titolo a partecipare ai lavori in rappresentanza e per conto dell’Ente;
  • chi intende partecipare, in qualità di "componenti aggiunti", è tenuto tenuto a fare richiesta di adesione alla Segreteria Tecnica della Consulta, tramite apposito modulo sottoscritto dal Responsabile/ Legale Rappresentante, comunicando il nome del Referente che avrà titolo a partecipare ai lavori, corredando tale richiesta con i seguenti documenti:
    • statuto dell’Ente/Associazione;
    • atto costitutivo;
    • elenco delle attività svolte nell’ambito dei settori della sicurezza stradale e/o mobilità dolce e/o sostenibilità.

Il modulo di partecipazione/adesione e la documentazione vanno inoltrati alla Segreteria Tecnica della Consulta, al seguente indirizzo di posta elettronica: consulta.sicurezza@romamobilita.it indicando in oggetto "Conferma di partecipazione alla Consulta Cittadina" (per i componenti di diritto) o "Richiesta di adesione Consulta Cittadina" (per i componenti aggiunti).

Coloro che risultino già presenti negli elenchi della Consulta Cittadina di cui alla Deliberazione Assemblea Capitolina n. 14 del 10 aprile 2014 (sia in qualità di componenti "di diritto" che "aggiunti") devono soltanto confermare la loro adesione e/o il Referente a suo tempo indicato o eventualmente altro Referente, in occasione della prima convocazione.

Se la richiesta di adesione andrà a buon fine il profilo con le credenziali scelte verrà abilitato ad accedere all'area riservata.

POR FESR 2014-2020 Progetto confinanziato dal Programma Operativo Regione Lazio Fondi Europei