Torneo Sei Nazioni. Anche quest'anno la mappa per arrivare all'Olimpico senza auto

Sei Nazioni di rugby all’Olimpico. Torna “Roma Gioca Sostenibile”, la mappa per raggiungere lo stadio senza auto. Conor O’Shea, Ct azzurro, testimonial dell’iniziativa

Anche quest’anno Roma ospita le partite interne della nazionale italiana di rugby durante il torneo Sei Nazioni. Per la sesta edizione consecutiva si rinnova la collaborazione tra Roma Capitale, Federugby e Coni per l’iniziativa di Roma Servizi per la Mobilità “Roma gioca sostenibile”. Primo esempio di guida (in lingua italiana e inglese) a impatto zero per raggiungere lo stadio Olimpico. Utile ai cittadini e a chi visita Roma in occasione di eventi sportivi e culturali per rendere il soggiorno più semplice ed ecologico attraverso l’uso del trasporto pubblico, il cammino a piedi e i percorsi in bicicletta.

Come accaduto negli anni passati, per le tre partite che si giocheranno a Roma (Italia-Galles, il 9 febbraio, Italia-Irlanda, il 24 febbraio e Italia-Francia, il 16 marzo) i tifosi che raggiungeranno lo Stadio Olimpico in bicicletta potranno lasciare il mezzo in sicurezza nel parcheggio di via Franchetti, attrezzato con rastrelliere per circa 50 posti e raggiungibile anche attraverso un itinerario ciclabile segnalato nella mappa.

Quest’anno testimonial di eccezione per Roma gioca sostenibile (dopo Andrea Manici e Valerio Bernabò) sarà Conor O’Shea, Commissario tecnico della nazionale azzurra. Conor è un appassionato ciclista e contribuirà a promuovere le misure di mobilità attiva che la guida propone per fare apprezzare al meglio la bellezza della nostra città in modo sostenibile.

Da questa edizione, inoltre, la #Bikeconomy si avvicinerà al rugby anche grazie alla collaborazione con Gianluca Santilli, presidente dell’Osservatorio sulla Bikeconomy e ideatore della Granfondo Campagnolo Roma.

Roma Gioca Sostenibile

In concomitanza con il 6 Nazioni, Roma Capitale promuoverà anche il progetto europeo Civitas “HandShake”.