Tranvia Tiburtina (Verano - Stazione Tiburtina)

Situazione ante operam

Situazione ante operam

Situazione post operam

Situazione post operam

 

TRACCIATO

L’intervento realizza il nuovo collegamento tra Viale Regina Margherita – Piazzale del Verano ed il Piazzale della Stazione Tiburtina lungo il percorso di via Tiburtina integrandosi alla rete metroferroviaria esistente come nella mappa di seguito:
 
 
L’intervento consiste nella costruzione di circa 1,34 km di lunghezza, quindi del relativo sistema di armamento binari, rete di alimentazione elettrica, risistemazione urbana dell’asse, ottimizzazione della rete TPL. 
Gli impianti tranviari sono localizzati nella zona centrale di Via Tiburtina, già corsia preferenziale per il TPL, con capolinea in P.le della Stazione Tiburtina nell’area antistante l’ingresso alla Stazione.
 
Obiettivi principali:
  • incremento del servizio tranviario di Roma;
  • relativo incremento dell’attrattività del sistema tranviario con importante collegamento su ferro con la Stazione Tiburtina;
  • incremento della domanda di TPL e diversione modale dal trasporto privato al TPL.
Il nuovo percorso tranviario si dirama dal nodo di P.le del Verano intersezione con viale Regina Elena e si sviluppa lungo la direttrice di via Tiburtina, utilizzando in gran parte la corsia preferenziale esistente, fino ad attestarsi con il capolinea nel Piazzale Ovest della Stazione Tiburtina, con 3 fermate intermedie come riportato nella corografia di seguito:
 
 
 
Il nuovo percorso tranviario si dirama dal nodo di P.le del Verano -intersezione con viale Regina Elena- e si sviluppa lungo la direttrice di via Tiburtina, utilizzando in gran parte la corsia preferenziale esistente, fino ad attestarsi con il capolinea nel P.le Ovest della Stazione Tiburtina del quale è già in programma la riqualificazione.
 
L’itinerario tranviario ha una lunghezza di poco superiore a km 1,3.
 
Il progetto nel suo complesso è caratterizzato da tre tratti distinti:
  • primo tratto compreso tra P.le del Verano e fino all’altezza di P.le delle Crociate: i binari tranviari saranno realizzati all’interno della sede centrale riservata e delimitata da isole spartitraffico con alberi di alto fusto esistenti costituiti da Pini domestici;
  • secondo tratto compreso tra P.le delle Crociate e la fine dei Sottovia: la sede da doppio binario diventa a singolo binario, uno per ciascuna direzione;
  • terzo tratto: situato nel P.le della Stazione Tiburtina che ad oggi presenta ancora le strutture della tangenziale stradale sopraelevata e che a breve saranno oggetto di demolizione per via della nuova viabilità. In tale area i binari si dispongono di nuovo in parallelo con il relativo attestamento del capolinea in adiacenza alla struttura di una rampa di discesa.
 

OFFERTA DI TRASPORTO

Per quanto riguarda l’esercizio sul percorso parziale da Piazzale del Verano al capolinea di Piazzale della Stazione Tiburtina, sono stati ipotizzati i seguenti parametri: esercizio con una frequenza nelle ore di punta di 5 minuti;  velocità commerciale 14 km/h  lunghezza giro: 2,68 km;  tempo di sosta ai capolinea: 3 minuti;  numero di fermate: 3 per senso di marcia;  velocità massima di esercizio: 40 km/h;  percorso pressoché pianeggiante per l’80% della lunghezza, con brevi tratti con pendenza del 3%.  Tempo di percorrenza pari a circa 6 minuti per corsa (tragitto P.le del Verano– capolinea) con un tempo giro di circa 15 minuti.
Nelle condizioni di massimo impegno della linea, e considerando anche i tempi di sosta al capolinea, il numero di vetture tranviarie presenti in linea, su entrambe le direzioni, sarà di n. 4 unità, offrendo capacità oraria di circa 2700 passeggeri/ora/direzione; è prevista una produzione annua di circa 0,36 milioni di tram*km/anno.
 
Collegamenti
L’opera consentirà un rapido collegamento di superficie con la Stazione ferroviaria Tiburtina dove è anche situata una stazione della Metro B realizzando la cucitura tra le direttrici, da un lato, di Viale Regina Margherita e, dall’altro, con Prenestina–Porta Maggiore e Aventino–San Giovanni–P.ta Maggiore.
 
Costo
L’importo complessivo dell’intervento per la realizzazione dell’opera ammonta a poco più di € 23,5 mln, IVA compresa.