Trasporto scolastico, allo studio il piano per settembre

Sono sospese dal 5 marzo, quando in piena pandemia e poco prima del lockdown vero e proprio, scuole e università hanno dovuto chiudere le aule e lasciare gli studenti a casa. Ora che la riapertura dell'anno scolastico è alle porte - la data indicata è il 14 settembre, ma le regioni potrebbero decidere di scaglionare i rientri - Roma si prepara a riattivare il trasporto scolastico e le corse bus dedicate agli studenti.

E' di ieri la nota del Campidoglio sul piano al quale si sta lavorando proprio per potenziare il servizio da settembre, attraverso un programma condiviso con la Regione Lazio.
"Roma Servizi per la Mobilità, azienda che si occupa della programmazione del trasporto pubblico locale - spiega la nota - sta completando lo studio sulle esigenze di mobilità di scuole e Università, anche attraverso la collaborazione con la Città metropolitana, per pianificare i servizi di Atac e Roma TPL. Come ampiamente ribadito, le linee del trasporto pubblico seguiranno l’orario invernale che sarà calibrato sulle necessità degli Istituti e sulle linee guida regionali per il contrasto alla diffusione del CoViD-19, in base ai criteri stabiliti a livello nazionale. Inoltre sono previsti nuovi incontri con la Regione Lazio per condividere le previsioni di domanda dei servizi extraurbani e ferroviari regionali in modo da avere una programmazione puntuale e completa".

Le corse scolastiche (deviate, prolungate e limitate) sospese da inizio marzo erano attive sulle seguenti linee: Atac 01, 04, 05B, 06, 015, 058, 064, 065, 070, 33, 44, 73, 74, 86, 200, 201, 311, 313, 338, 341, 344, 435, 450, 501, 508, 708, 709, 731, 765, 786, 870, 904, 911, 916; RomaTpl 027, 028, 051, 057, 078, 088, 343, 404, 444, 808 e 889.

Secondo le linee guida che la Regione Lazione aveva messo a punto a inizio agosto, le fasce orarie di ingresso nelle scuole dovrebbero essere differenziate in due scaglioni, alle 8,30 e alle 9,30 per ottimizzare gli orari degli spostamenti degli studenti tra scuole elementari, medie e istituti superiori. Le linee guida di inizio agosto prevedevano anche il potenziamento della Roma-Civitacastellana-Viterbo e servizi sostitutivi su gomma pronti ad essere utilizzati in casi di sovraffollamento. Per quanto riguarda Cotral, per la società era stata fatta una stima finanziaria per l'intero anno scolastico con un fabbisogno indicativo di 10 milioni di euro per la copertura di circa 5 milioni di km di servizio aggiuntivo.