Crediti di imposta

Schede primarie

I crediti d’imposta sono l’atto amministrativo che autorizza il titolare di licenza taxi ad ottenere dall’Agenzia delle Dogane i rimborsi fiscali inerenti il consumo del carburante e l'usura del veicolo per i periodi di servizio relativi all’anno precedente.

DD. MM. 29.3.1994 e 27.9.1995

  • Titolare di licenza – soggetto artigiano

  • Titolare di licenza socio di Cooperativa di produzione e lavoro 

  • Titolare di licenza artigiano, se nell’annualità precedente o per quota parte era soggetto artigiano

  • Titolare di licenza conferito, se nell’annualità precedente o per quota parte era soggetto artigiano

  • Legale Rappresentante Cooperativa di Produzione e Lavoro, per conto dei titolari di licenza che nell’annualità precedente o per quota parte erano soggetti conferiti

  • Agenzia di servizi, a fronte del conferimento della delega ad operare acquisita mediante l’apposita funzione prevista sulla piattaforma.

Sul portale Taxi/Ncc Web, l’utente visualizza i giorni effettivamente lavorati relativi all’anno precedente, sulla base dei periodi di fermo già memorizzati all’interno del sistema.  

Mediante la funzione “Gestione periodi di fermo” il richiedente può inserire nuovi periodi di fermo o modificare quelli esistenti, che in tal modo visualizzerà nella pagina relativa al credito di imposta da richiedere.

Selezionando l’apposita funzione, l’utente procede alla trasmissione dell’istanza agli Uffici preposti e contestualmente riceve il credito di imposta richiesto.

Non è previsto il pagamento di alcun corrispettivo.

 

Scadenza permessi prorogataProroga permessi

I permessi e le autorizzazioni scaduti SOLO tra il 31/1/2020 e il 31/3/2022 sono stati prorogati al 29 giugno 2022.

FAQFAQ

Hai bisogno di aiuto? Consulta le nostre risposte alle domande frequenti

Scrivici sui socialVuoi chiederci qualcosa?

Scrivici un messaggio diretto su: twitter o su facebook.

ISO 9001