Dal 15 novembre è cambiata la Fascia Verde

Nuovi confini e giorni di validità

Il 4 dicembre è Domenica ecologica

 

IT | EN

Sosta

Schede primarie

Sportello online

Residenti, domiciliati e veicoli ibridi/elettrici

ACCEDI CON SPID/CIE

 

In evidenza

La sosta nelle strisce blu della città di Roma  è soggetta al pagamento della tariffa oraria, ma prevede anche delle tariffe agevolate. In alcune zone con le strisce blu sono presenti aree di sosta dove è prevista la tariffa di prossimità per la sosta di lunga durata in presenza di particolari punti di interesse della città. Negli ambiti di sosta con le strisce blu e in prossimità di alcuni ospedali sono previsti inoltre stalli di sosta gratuita, delimitati da strisce bianche, regolamentata con disco orario per un massimo 3 ore.

Il possesso del contrassegno autorizza a sostare gratuitamente nelle strisce blu. ATTENZIONE: l'invio delle richiesta e della documentazione non è sufficiente ad evitare sanzioni amministrative.

Residenti

I cittadini residenti nelle zone con sosta a pagamento possono richiedere il permesso per massimo due autoveicoli a persona - solo se entrambi di proprietà: in caso di veicoli in comodato d'uso, può essere richiesto un solo permesso. Il permesso richiesto online verrà spedito via email in formato PDF.

Durata

Il permesso vale finché restano invariate le condizioni del richiedente, così come certificate dalla documentazione presentata a Roma Servizi per la Mobilità.

Domiciliati

Possono richiedere il permesso i cittadini domiciliati nelle zone con sosta a pagamento, a condizione che siano residenti fuori della Provincia di Roma e possano esibire un titolo di proprietà dell'appartamento o contratto d'affitto o di comodato d'uso registrati, e le fatture di due utenze domestiche (luce, gas) per le quali abbiano stipulato direttamente il contratto con gli enti erogatori dei servizi. Il permesso richiesto online verrà spedito via email in formato PDF.

Quanti permessi possono essere rilasciati

Può essere autorizzato al massimo un autoveicolo a persona. Può essere autorizzato al massimo un autoveicolo per ogni nucleo abitativo, ad eccezione di coniugi, studenti, accasermati e appartenenti a ordini religiosi i quali, se in possesso dei requisiti sopra indicati, possono ricevere un permesso ciascuno anche se domiciliati in una unità abitativa insieme ad altri possessori di permesso.

Durata

Il permesso vale un anno a partire dalla data del rilascio.

Artigiani

Possono richiedere il permesso gli artigiani delle zone con sosta a pagamento iscritti all'Albo Provinciale dell'Artigianato, a condizione che l'attività artigianale comporti il trasporto di attrezzature o strumenti da lavoro voluminosi, pesanti, fragili o di valore indispensabili per svolgere l'attività presso il domicilio del cliente.

Quanti permessi possono essere rilasciati

Può essere autorizzato al massimo un autoveicolo per attività artigianale, anche in presenza di più soci.

Durata

Il permesso vale finché restano invariate le condizioni del richiedente così come certificate dalla documentazione presentata a Roma servizi per la Mobilità.

Veicoli autorizzabili

  • Autovetture

  • Ciclomotori e motocicli a quattro ruote per trasporto di persone (quadricicli)

  • Autocarri con massa a pieno carico fino a 35 quintali

Veicoli elettrici e ibridi

La normativa vigente (DGC 257, 281 e 299 del 2008) riserva - ai titolari di vetture a trazione elettrica e ibrida- la facoltà di sostare gratuitamente in tutte le aree tariffate. Non è necessario esporre alcun contrassegno identificativo. Per esercitare il diritto alla sosta gratuita per veicoli elettrici e ibridi è sufficiente inserire la targa del veicolo online. Il mezzo verrà autorizzato in maniera tale che gli ausiliari del traffico possano riscontrare tale diritto in fase di controllo.
I veicoli a ciclo DIESEL con sistema di alimentazione DUAL-FUEL e MIXED-FUEL non sono considerati IBRIDI.

Targhe straniere o Corpo Diplomatico

Per i veicoli ibridi con targhe straniere o appartenenti al Corpo Diplomatico è necessario comunicare la targa del veicolo sempre allo sportello online allegando copia del libretto di circolazione dove si evinca la modalità di alimentazione del veicolo.

Sportello on lineI residenti e i domiciliati possono registrarsi e gestire la pratica sul nostro sportello on line (l'accesso è possibile solo con SPID o CIE) 

Oppure presentando la seguente documentazione via PEC (permessistica@pec.romamobilita.it), via posta o - previo appuntamento - allo sportello al pubblico di piazzale degli Archivi 40.

Se la domanda è completa di tutta la documentazione richiesta, il permesso sarà spedito via email in formato PDF ai richiedenti con validità a decorrere dalla data di trasmissione e dovrà essere stampato ed esposto sul parabrezza, visibile dall'esterno dell'auto, per i controlli da parte del personale preposto - ausiliari del traffico e vigili urbani.

In caso di modifica di uno o più requisiti che hanno determinato il rilascio del permesso (es. cambio di residenza) è necessario comunicare immediatamente la variazione tramite gli abituali canali.

Parcheggio di scambio

Nei parcheggi di scambio di Atac è possibile lasciare l'automobile a tariffe agevolate per la sosta di lunga durata e proseguire verso le aree centrali della città scambiando con il trasporto pubblico cittadino. Tutti i parcheggi di scambio, infatti, sono situati presso le stazioni delle linee A, B e C della Metropolitana, le fermate delle ferrovie metropolitane o presso capilinea di bus urbani ed extraurbani. I parcheggi di scambio possono essere automatizzati o non automatizzati. Diverse le modalità di pagamento e di esenzione per le due categorie. La sosta nei Parcheggi di Scambio della città è gratuita per i possessori di Metrebus Card.

I parcheggi a tariffa non vincolata sono situati in particolari punti di attrazione della città e offrono modalità di tariffazione differenziate sia per favorire l´uso a rotazione degli spazi di sosta, sia per venire incontro alle esigenze di particolari categorie (residenti, lavoratori, turisti ecc.). Si tratta dei parcheggi Auditorium, Partigiani (prossimità stazione Ostiense), Metronio, Trieste e Trastevere.

Strisce Rosa

Col Decreto-legge n. 121 del 10 settembre 2021, sono state introdotte alcune modifiche al Codice della Strada, tra le quali è ricompresa la possibilità di riservare limitati spazi alla sosta, a carattere permanente o temporaneo ad alcune categorie, tra le quali vi sono anche i veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni, munite di contrassegno speciale, denominato «permesso rosa».

Tuttavia, in attesa della definizione di procedura per il rilascio del suddetto contrassegno speciale da parte di Roma Capitale, e dell’indispensabile aggiornamento al Regolamento di esecuzione e attuazione del Codice della Strada DPR n°495/1992, non è possibile accogliere tali richieste, in quanto resta vietata l’apposizione di segnaletica difforme dalle norme vigenti.

Al momento quindi non è previsto il rilascio di alcun contrassegno speciale.

 

FAQFAQ

Hai bisogno di aiuto? Consulta le nostre risposte

SPID

Con il Sistema Pubblico di Identità Digitale accedi in un click ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti.

piattaforma pagoPA

E' possibile pagare tramite carte di credito/debito tramite POS e online, alle ricevitorie Sisal o agli uffici postali.

 

ISO 9001