Chiusura Metro A: 20-25 agosto

Roma intermodale

Il quadrante Sud-Ovest di Roma Capitale e l'aeroporto "Leonardo da Vinci" al 2020: analisi ed evoluzione della domanda di trasporto e dei possibili scenari infrastrutturali.

Roma Servizi per la Mobilità s.r.l., Anas S.p.A., Aeroporti di Roma S.p.A. e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. hanno costituito un gruppo di lavoro per la redazione di uno studio di fattibilità e di un progetto preliminare per individuare l’assetto ottimale della rete plurimodale dei trasporti al fine di migliorare l’accessibilità all'aeroporto di Fiumicino “Leonardo da Vinci”, soprattutto alla luce delle future dinamiche di sviluppo del traffico aereo.

Il progetto, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito delle Reti TEN-T, si è concluso nel 2012 con la definizione delle priorità di intervento e la relativa verifica della fattibilità tecnica ed economica delle scelte progettuali, definendo così un modello di mobilità sostenibile dell’intero quadrante a sud-ovest di Roma.

Si è operato con il duplice obiettivo di migliorare l'offerta su ferro e di aumentare l'utilizzo del trasporto pubblico per raggiungere l'aeroporto di Fiumicino, con conseguente decongestionamento delle reti viarie.
Roma intermodale
Di fatto, l’aeroporto costituisce un nodo intermodale per definizione, pertanto deve essere collegato e interconnesso con le infrastrutture di rete sia alla scala locale che a quella nazionale, al fine così di soddisfare la sempre crescente domanda di trasporto.

Di conseguenza si ipotizza un network di reti infrastrutturali integrate (da confermare e verificare nel corso dello studio) che si inseriscono e si compendiano con quelle previste e pianificate negli strumenti urbanistici vigenti.

Queste infrastrutture di trasporto dovranno essere in grado di soddisfare l’incremento della domanda di mobilità terrestre, derivante dal previsto aumento dei passeggeri nell’aereoporto di Fiumicino e dai processi insediativi in atto in questa porzione di territorio, senza dimenticare la salvaguardia del patrimonio ambientale.

Le valutazioni riguardo la funzionalità della rete dei trasporti di progetto sono state effettuate avvalendosi del modello di simulazione attualmente in uso presso Roma servizi per la mobilità s.r.l., opportunamente integrato con gli omologhi modelli a scala nazionale in possesso di Anas S.p.A. e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.

Per maggiori informazioni:
http://www.romaintermodale.it/