Pigneto no data

Safer city streets a Lisbona

Ridurre i rischi del traffico urbano sula la vita e alimenta politiche di mobilità sostenibili che favoriscono la lotta a smog e traffico. Durante il meeting di Lisbona al quale hanno partecipato aziende ed esperti provenienti da Addis Abeba, Baku, Barcellona, Belgado, Budapest, Buenos Aires, Dublino, Goteborg, Lewisham, Londra, Parigi, Rotterdam, San Paolo, Zurigo.

Per l'Italia era presente Francesco Iacorossi di Roma Mobilità. Si è trattato del sesto lancio del network "Safer City Streets", la rete globale di sicurezza del traffico tramite la quale le città migliorano le prestazioni condividendo dati e conoscenze. Roma ne fa parte dal 2018, assieme ad oltre 40 città nel mondo. La rete è gestita dall'International Transport Forum e Roma, attraverso Roma Servizi per la Mobilità, è attualmente nello Strategic Advisory Group. Nelle due giornate si è parlato delle priorità in tema di sicurezza dei pedoni, micromobilità e misure di prevenzione di attuare.