Centrale della Mobilità

Iscriviti alla newsletter

Ricevi via email i nostri aggiornamenti:     Ho letto e accetto i termini e le condizioni dell'informativa Privacy

 

La Centrale presidia i processi di acquisizione dati, manutenzione e sanzionamento automatico, monitora in tempo reale, coordinandosi con diversi soggetti, istituzionali e non, lo stato della mobilità nel suo complesso e provvede alla diffusione delle informazioni agli utenti attraverso i canali diretti e indiretti a disposizione. Il presidio è garantito dalle 6:30 alle 22:00, tutti i giorni dell’anno.

La Centrale della Mobilità ha una struttura di tipo aperto, modulare ed espandibile, basata su due livelli di controllo: il supervisore centralizzato e i sistemi che operano al primo livello con una logica di intelligenza distribuita negli apparati periferici. I sistemi ITS (Intelligent Transport System) che operano al primo livello costituiscono un supporto alla regolazione della viabilità urbana e contribuiscono ad una maggiore efficienza e sostenibilità della circolazione di veicoli e persone.

La Centrale pubblica le informazioni sui pannelli a messaggio variabile e sulle paline elettroniche, provvede ad alimentare la sezione delle news sulla app e sul sito muoversiararoma.it mobile, inserisce direttamente gli alert su eventi e chiusure stradali all’interno della piattaforma Waze; presidia infine il flusso dati proveniente dagli operatori del trasporto pubblico (Atac e RomaTpl) finalizzato al continuo aggiornamento delle previsioni di arrivo degli autobus alle fermate. Tali azioni di diffusione delle informazioni si basano sul continuo monitoraggio del sistema, attraverso la rete di sensori installata sul territorio e la collaborazione con gli altri soggetti istituzionalmente preposti a svolgere attività con impatti diretti sulla mobilità: il sistema di videosorveglianza, le stazioni di misura, il sistema di monitoraggio dei tempi di percorrenza (UTT) sono alcuni esempi della suddetta rete di sensori tradizionali.

Tra i sistemi tecnologici facenti direttamente capo alla Centrale ci sono i circa 1.500 impianti semaforici; il presidio svolge attività di segnalazione guasti e relativo monitoraggio dell' attività di manutenzione, anche attraverso una linea telefonica dedicata, principalmente utilizzata dagli agenti della Polizia Locale. Completano le attività della Centrale i processi di gestione dei sistemi di sanzionamento automatico quali: varchi delle varie ZTL, varchi a protezione delle corsie preferenziali, autovelox e sistemi di sanzionamento del passaggio con il rosso.

 

Tecnologie ITS

Le tecnologie ITS per la mobilità sono composte da tecnologie residenti presso la Centrale della Mobilità. Nell’ambito della prima realizzazione della Centrale della Mobilità sono stati realizzati una serie di sistemi, composti - oltre che dalla Centrale di Controllo - da 45 telecamere orientabili a colori (CCTV) su un’infrastruttura di rete in fibra ottica, 62 pannelli a messaggio variabile (PMV), 93 stazioni di misura del traffico (STZ) in grado di monitorare il traffico e la mobilità in tempo reale sui principali itinerari urbani. Con interventi successivi, che vanno sotto il nome di Master Plan delle Tecnologie (MP), sono stati inoltre realizzati:

  • il sistema UTT (Urban Travel Time) per la stima dei tempi di percorrenza in ambito urbano (attualmente in esercizio su una rete di circa 130 Km);
  • l’estensione del sistema dei PMV con ulteriori 10 pannelli a copertura degli itinerari tangenziali e radiali di Roma;
  • l’aggiornamento del sistema delle telecamere (CCTV) con 31 nuove installazioni e l’ammodernamento delle telecamere esistenti, nonché l’estensione dell’infrastruttura a fibra ottica.

I tempi di percorrenza vengono misurati nel sistema UTT per ogni tratta, e successivamente la misura di ogni tratta viene elaborata per comporre la misura del tempo di percorrenza degli itinerari. Il sistema adotta una tecnologia di sensori costituiti da telecamere con modulo OCR (smart sensor). Le stazioni di misura forniscono misure e dati della velocità, dell’occupazione dei flussi e classificazione veicolare. I dati vengono acquisiti e memorizzati su una base temporale di 5’ e di 15’. Alle 93 stazioni di misura basate su spire elettromagnetiche si sono recentemente aggiunti 17 sensori basati su analisi delle immagini.

A queste si associano le informazioni sui flussi veicolari e classificazione provenienti dalle postazioni dei diversi sistemi di controllo per il sanzionamento automatico delle infrazioni. Il sistema PMV è integrato con il sistema della Centrale e fornisce diverse tipologie di informazioni per migliorare le possibilità di scelta dell’utente, quali tempi di percorrenza, incidenti o chiusure in tempo reale con indicazioni della localization, eventi programmati, limitazioni al traffico attuate per il miglioramento ambientale, stato di sicurezza dell’itinerario.

Manutenzione ITS

Roma Servizi per la Mobilità garantisce la manutenzione operativa e funzionale di tutti gli impianti di controllo luminoso e dei sistemi per la disciplina del traffico sull’intero territorio urbano direttamente attraverso la gestione di contratti pluriennali di manutenzione. L’attività consiste in:

  • manutenzione ordinaria: intesa come pronto intervento rivolto all’eliminazione rapida dei guasti agli impianti. Comprende, inoltre, attività di verniciatura, sorveglianza e manutenzione programmata necessarie a mantenere in ottimo stato di conservazione le componenti dei singoli impianti;
  • manutenzione straordinaria: attività di adeguamento degli impianti alle norme di legge, forniture ed opere per ripristini dovuti a danni e/o incidenti, trasformazioni impianti da incandescenza a LED, revisione ed ottimizzazione delle regolazioni semaforiche;
  • nuove realizzazioni: in accordo con il Dipartimento Mobilità, e a valle dell’individuazione dei finanziamenti necessari, vengono realizzati interventi quali la modifica e la ristrutturazione sostanziale di impianti esistenti o la realizzazione di nuovi impianti/sistemi tecnologici (HW e SW).