segui @romamobilita su telegram segui @romamobilita su twitter segui RomaMobilita su Facebook Romamobilita su Instagram segui Roma Mobilità su Linkedin segui Roma Mobilità su YouTube

Waze, mappe con le stazioni di ricarica per l'elettrico

Simone Colonna, redazione giornalistica di Roma Servizi per la Mobilità.

I dettagli della novità
L’app Waze, una delle più importanti per le informazioni in tempo reale sul trasporto pubblico, ma anche privato, ed uno dei maggiori partner di Roma Servizi per la Mobilità, guarda al futuro e punta anch’essa sulla transizione energetica e sulla conseguente “elettrificazione” dei motori.
 
Infatti, recentemente, Waze ha implementato diverse funzionalità dedicate proprio ai conducenti di auto elettriche al 100 per cento e a coloro che circolano con auto con motori ibridi. L’ultima, in ordine di tempo, è la visualizzazione sulla mappe di 5mila stazioni di ricarica elettriche sparse in tutta Italia. Ma vediamo come effettuare la ricerca delle stazioni di ricarica.
 
E' stata creata una pagina ad hoc e cliccando sulla barra di ricarica dell’app basterà inserire un emoticon di una presa di corrente e, dopo pochi secondi, cominceranno ad apparire i punti esatti dove sono dislocate le colonnine elettriche. Non solo, viene indicata anche una classifica delle regioni italiane col maggior numero di stazioni di ricarica. La Lombardia è al primo posto, seguita da Toscana, Piemonte, Emilia-Romagna e Lazio. Sul fronte delle metropoli, invece, Roma compare al primo posto della classifica come città con il maggior numero di stazioni di ricarica già operative. Alle spalle della Capitale, Firenze, Genova e Bologna.
 
Anche Google Maps ha annunciato l’arrivo di nuove funzionalità green. Lo scorso mese, infatti, l’azienda ha anticipato che, a breve, avrebbe dotato le proprie mappe anche di un sistema di calcolo di percorsi misti e intermodali (es. scambio tra auto, moto, bici e i mezzi di trasporto pubblico, come treni, metropolitane, bus, tram e filobus), integrando sulle mappe anche le location delle postazioni del bike sharing e i percorsi delle piste ciclabili. Senza dimenticare il sistema di calcolo dell’autonomia residua della batterie quando si è arrivati a destinazione. Per sfruttare questa funzione dovranno essere inseriti due soli parametri la destinazione e l’autonomia disponibile della batteria al momento della partenza. Risultato, l’app aggiornerà l’autonomia finale in real time mentre si viaggia. L’algoritmo si basa su fattori come la velocità media di viaggio, lo stile di guida o ancora il livello di congestione stradale lungo l’itinerario da percorrere.
 
- E cresce il mercato dell'elettrico -
Il mercato delle auto elettriche cresce a passi da gigante. Secondo l’ultimo rapporto della Transport & Environment (T&E), quest'anno in Europa le vendite di auto elettriche triplicheranno. La quota di mercato europeo salirà dal 3 al 10%. Nel 2021 si raggiungerà il 15%. I motivi di questo boom sono diversi. In primo luogo il  combinato disposto tra la soddisfazione del conducente di un veicolo elettrico, che si sente attivamente partecipe alla storica trasformazione della mobilità privata e gli incentivi che arrivano dai governi. Poi la bella sensazione che si ha guidando un’auto elettrica, le caratteristiche iper-tecnologiche dei veicoli, i ridotti costi di manutenzione, la lunghissima durata dei motori. A destare preoccupazione è, invece, l’invasione dei Suv, spesso molto inquinanti. Nel 2020 la quota di mercato sta sfiorando il 40 per cento dei veicoli venduti.

ULTIM'ORA