Sabato 17 luglio #ViaLibera diventa #ByNight

ViaLibera

#VIALIBERA BY NIGHT

UNICA RETE CICLOPEDONALE DAL CENTRO ALLA PERIFERIA

SABATO 17 LUGLIO dalle 19 alle 24

L'edizione serale dell'iniziativa #VIALIBERA si svolgerà lungo un anello stradale di circa 8 km che verrà chiuso al traffico e dedicato a pedoni e ciclisti. Il percorso prevede la pedonalizzazione totale o parziale di alcune strade ed è raggiungibile anche tramite i percorsi della rete ciclabile esistente.

ViaLibera by night

Lungo l’anello una serie di iniziative, eventi, attività di quartiere per rafforzare un nuovo approccio culturale alla mobilità e un nuovo uso della strada, a misura d’uomo e a salvaguardia delle utenze più deboli.

Le informazioni sul programma sono disponibili sul nuovo sito dedicato all'interno del Portale di Roma Capitale

Come cambia la viabilità

Il progetto è promosso da Roma Capitale, coordinato dall’Assessorato alla “Città in Movimento”, con gli Assessorati “Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi”, “Crescita Culturale”, “Sostenibilità ambientale”, “Sviluppo economico, Turismo e Lavoro”, “Persona, Scuola e Comunità solidale”, ed è curato da Roma Servizi per la Mobilità con la collaborazione dei Municipi, della Polizia Locale e di Zètema Progetto Cultura.

In coerenza con le esperienze di altri Paesi, #VIALIBERA attua finalità ed obiettivi del Piano Generale del Traffico Urbano (Del. A.C. n. 21 del 16 aprile 2015) con iniziative volte ad aumentare la “vivibilità” degli ambiti urbani e la qualità di vita dei Cittadini; ridurre i livelli di inquinamento, congestione ed incidentalità stradale; incentivare la “mobilità attiva” a piedi e in bicicletta; offrire spazi per iniziative sociali e momenti di aggregazione.

#VIALIBERA si collega, inoltre, con quanto indicato nelle Linee Programmatiche dell’Amministrazione (Del. A.C n. 9 del 3 agosto 2016) per incrementare a Roma, e in tutti i Municipi, gli spazi dedicati alla pedonalità, consentendo al contempo di verificare pedonalizzazioni transitorie e definitive già allo studio da parte dell’Amministrazione negli stessi Municipi e di promuoverne di nuove.