IT | EN

Giubileo 2025, appello al Governo del sindaco della Capitale Gualtieri

Schede primarie

“Se l’Esecutivo non sblocca le risorse a rischio le opere per l’Anno Santo”

L’anno del Giubileo è praticamente alle porte ma tutti i progetti alla realizzazione delle opere previste, sono al momento bloccati. È quanto ha spiegato il sindaco di Roma Roberto Gualtieri in occasione dell’assemblea nazionale dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) a Bergamo: “Gli investimenti per le opere del Giubileo a Roma sono bloccati, perché manca il Dpcm che approvi il piano”. La situazione, assume contorni anche paradossali tanto più che a mancare, non sono le risorse economiche che generalmente rappresentano lo scoglio più grande da evitare. Il problema è di tipo procedurale. Gualtieri, infatti, ha proseguito il suo intervento chiedendo al presidente del Consiglio Giorgia Meloni di firmare subito il decreto. Per il Giubileo “abbiamo le risorse utilizzabili per realizzare gli investimenti necessari e abbiamo i progetti. Inoltre abbiamo inviato il piano dettagliato che ho predisposto in quanto commissario, ma le risorse non le possiamo ancora spendere perché attendiamo il decreto del presidente del Consiglio dei ministri che sblocchi e approvi il piano. Il ritardo finora accumulato, pone l’amministrazione comunale in uno stato di forte preoccupazione perché già spendere le risorse con i mesi di anticipo che erano previsti, con il decreto che sarebbe dovuto arrivare a giugno, sarebbe stato impegnativo, ma fare opere importanti con 6 mesi in meno e far sì che siano tutte pronte per il 31 dicembre 2024 sarà particolarmente sfidante”. Una corsa che Roberto Gualtieri si è dichiarato pronto ad affrontare ma l’assenza del decreto, rende impossibile già solo l’avvio di ogni iter. “Dobbiamo avere il decreto che ci consente di spendere le risorse: speriamo che la Capitale venga messa a breve nelle condizioni di poter realizzare le opere necessarie per il Giubileo”, ha concluso il Sindaco

ISO 9001