Pianificazione del trasporto pubblico

Pianificazione del trasporto pubblico

Roma Servizi per la Mobilità elabora progetti di modifica della rete di trasporto pubblico di superficie in ragione delle richieste - effettuate tramite il Dipartimento Mobilità - dell’Amministrazione centrale e periferica. Negli ultimi due anni i principali piani redatti sono riferiti agli ambiti territoriali connessi ai depositi/rimesse di appartenenza. Nel 2015 sono stati redatti progetti per la revisione di oltre 142 linee, di cui 112 attivati. Sempre nel 2015 sono stati progettati interventi di adeguamento per oltre 250 fermate del trasporto pubblico, delle quali 150 circa attivati.

A parità di percorsi, viene svolta la revisione continua delle frequenze delle linee sia in relazione alla domanda di mobilità rilevata (frequentazione a bordo) sia per aggiornamento dei tempi di percorrenza. Nei mesi estivi viene aggiornata la programmazione di tutte le linee scolastiche della rete TPL in ragione della provenienza degli alunni e dell’orario di inizio delle lezioni (scuole medie e superiori). L’attività di programmazione riguarda anche le linee metropolitane e la rete tranviaria.

Gestori del trasporto pubblico

La rete di trasporto pubblico di Roma è affidata a due gestori: Atac e Roma Tpl. Atac è il gestore pubblico, di proprietà del Comune, mentre Roma Tpl Scarl rappresenta un consorzio di aziende private.

Con oltre 12 mila dipendenti, è una delle più grandi aziende di trasporto pubblico locale attualmente operanti in Europa - la prima in Italia.
L’azienda svolge i propri servizi di trasporto con quasi 2.300 veicoli di superficie (oltre 2.000 autobus, 165 tram, 30 filobus e 63 minibus elettrici), 82 convogli metropolitani e 55 treni per i servizi ferroviari gestiti per conto della Regione, servendo un bacino di oltre 3 milioni di residenti nel solo territorio di Roma Capitale.

Oltre al servizio di trasporto pubblico di superficie e su ferro - e le attività di supporto alla mobilità, come la gestione dei parcheggi su strada e in struttura - Atac svolge ulteriori servizi tra i quali trasporti turistici e scolastici.

Nel dettaglio i servizi erogati da Atac sono:

  • trasporto di linea urbano di superficie
  • trasporto di linea urbano di metropolitana
  • trasporto urbano ed extraurbano su ferrovie regionali
  • rete di vendita dei titoli di viaggio e di sosta
  • sosta su strada a pagamento
  • sosta di interscambio
  • servizi dedicati (servizio scolastico e BusAbile)
  • servizio di noleggio tram storici

Atac gestisce oltre 300 linee di superficie, tra urbane, express, festive, notturne, tranviarie e filoviarie, per un totale di circa 3.500 km di percorsi. Le fermate distribuite sul territorio sono 8.305, almeno 294 sono dotate di paline elettroniche e 912 di pensiline.
Nel metroferroviario, Atac amministra le linee metropolitane A, B e B1, C e tre linee ferroviarie regionali (Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo) con 72 fermate/stazioni, delle quali 25 su tratta extraurbana.
Nel complesso, Atac garantisce ogni anno oltre 1 miliardo di spostamenti con i propri mezzi di superficie e più di 380 milioni con le linee metroferroviarie.

La rete di vendita titoli di viaggio e sosta conta almeno 10 biglietterie Atac sulle linee A e B della metro e 17 sulle ferrovie, oltre 2.300 punti vendita (edicole, tabaccai, ecc.), 850 Meb (macchine emettitrici di biglietti – 150 in metro, 50 in prossimità dei principali capolinea e circa 650 a bordo mezzi) e circa 2.670 parcometri per le strisce blu.

I parcheggi di scambio gestiti da Atac sono 26 (pari a 12.294 posti auto disponibili), oltre a 3 parcheggi a tariffa non vincolata (Auditorium, Trastevere e Fiera di Roma) e 2 parcheggi affidati a terzi (Partigiani e American Express). 

Atac, per conto di Roma Capitale, assicura il servizio di trasporto riservato scolastico per gli alunni della scuola dell’infanzia e dell’obbligo, anche appartenenti a comunità  nomadi, nonché  agli  alunni  diversamente  abili  della  scuola  dell’infanzia,  dell’obbligo  e della scuola secondaria di II grado. Le attività di trasporto scolastico vengono svolte da vettori individuati a seguito di gara ad evidenza pubblica europea, bandita da Atac in qualità di stazione appaltante. Le linee dedicate agli alunni normodotati sono 267 (di cui 32 appartenenti a comunità nomadi); le linee dedicate agli alunni diversamente abili sono 189 (di cui 10 svolte con vetture elettriche). 

Il servizio BusAbile svolto da Atac, attraverso la apposita Centrale Operativa dedicata, per conto di Roma Capitale - Assessorato alle Politiche Sociali - Dipartimento V  (Promozione dei Servizi Sociali e della Salute), è rivolto a persone con difficoltà motorie e non vedenti che non possono utilizzare i normali mezzi di trasporto e che necessitano di spostarsi nell’ambito del territorio di Roma Capitale  per motivi  di  lavoro,  studio  o  terapie  riabilitative  e,  con  limitazioni,  per  attività sociali svolte presso enti. Complessivamente, Atac mette  a disposizione degli utenti disabili, deambulanti e non vedenti 110 vetture di categoria M1, tutte equipaggiate con pedana di sollevamento e dispositivi di sicurezza per le carrozzine.

Atac ha restaurato alcuni tram d’epoca trasformandoli in location per organizzare meeting, buffet per cerimonie, pranzi e cene, riunioni aziendali, brunch ed happy hour in giro per la città. Le persone interessate hanno la possibilità di scegliere e noleggiare, in qualsiasi giorno della settimana, tre diverse tipologie di tram ognuna con particolari servizi offerti: TramStorico, TramMeeting, TramRistorante.

Ulteriori dettagli e informazioni sono disponibili sul sito istituzionale www.atac.roma.it  nell’area dedicata al noleggio tram.  nee della metropolitana e le ferrovie Roma-Lido,Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

Secondo gestore di trasporto pubblico locale, nasce nel giugno 2011 e opera in virtù di un contratto di servizio con Roma Capitale che ne delimita le modalità. Si tratta di una società consortile a responsabilità limitata con un capitale a quote paritetiche, composto per il 33% da APM (Azienda Perugina di Mobilità); per il 33% da COTRI (insieme di alcune tra le più importanti imprese private, storicamente consolidate sul territorio di Roma e del Lazio nel trasporto di passeggeri) e, infine, per il 33% da VTM MAROZZI (Gruppo Vinella).

Roma Tpl Scarl è oggi il risultato di trasformazioni successive di varie ATI (Associazioni temporanee di imprese) che hanno iniziato a operare nel tpl romano fin dall’anno 2000 con il progetto delle linee J (attivate in occasione del Giubileo), attività che ha consolidato nel tempo gestendo parte del tpl romano urbano periferico per una percorrenza di circa 28 milioni km/anno.

La Società ha 5 depositi in città e si posiziona, per dimensioni, sopra la media delle società di trasporto pubblico urbano italiane. La Società possiede la certificazione di Qualità ISO 9001/2000 ed è impegnata a dare un servizio professionale agli utenti in un quadro di miglioramento continuo. 

Un miglioramento imposto anche dalla gara pubblica con la quale, nel 2010, Roma Capitale ha assegnato a Roma Tpl il nuovo contratto di servizio per la Rete Periferica per un periodo di 8 anni. Una gara, frutto del lavoro predisposto dall’Agenzia per la Mobilità che vincolava il gestore del servizio a standard di prestazioni innovative per la sicurezza degli utenti, dei lavoratori e a garanzia di un basso impatto ambientale. Il rinnovo della flotta di Roma Tpl avviene a costo zero per l’Amministrazione capitolina perché in sede di gara era stabilito che l’investimento fosse a carico dell’aggiudicatario, quindi Roma Tpl. Nel 2013 tutta la flotta di Roma Tpl è stata sostituta con bus di ultima generazione con a bordo tecnologia Thetis.

Tra le innovazioni tecnologiche introdotte ci sono:

  • computer di bordo
  • 4 telecamere per la videosorveglianza (di cui una posta sul parabrezza anteriore che inquadra lo stato della viabilità)
  • fotocellule contapersone in corrispondenza delle porte
  • un sistema di controllo del mezzo
  • casse acustiche per annuncio audio interno, posizionate nella parte anteriore e posteriore del mezzo
  • altoparlante esterno sulla porta anteriore
  • cartelli elettronici esterni anteriori, laterali e posteriori
  • cartello elettronico interno per annuncio visivo di “prossima fermata” e indicatori di percorso
  • cartelli indicatori esterni e cartello interno di prossima fermata.

Le linee

08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 040F, 041, 041F, 042, 044, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 078, 086, 088, 088F, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 344, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 701L, 702, 703L, 710, 711, 721, 763, 764, 767, 771, 775, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998, 999, C1, C6, C8, C19

 

Compila il questionario Conosci Roma Servizi per la Mobilità e tutti i suoi servizi? Aiutaci a migliorare, compila il questionario.