Progetti Internazionali

Tra le attività di Roma Servizi per la Mobilità rientra la ricerca di finanziamenti e partnerships (nazionali ed internazionali) per lo sviluppo di progetti innovativi nel settore mobilità e ambiente, in particolare per quanto riguarda le politiche di mobilità sostenibile e la telematica a servizio dei trasporti. Tale ricerca viene effettuata da un gruppo che si occupa delle attività internazionali e in particolare della gestione dei progetti europei e della ricerca di partnerships per partecipare alle gare bandite dalla Commissione Europea.

La partecipazione ai bandi della Commissione Europea permette di ottenere i fondi necessari alla gestione di progetti europei, far parte di network internazionali sulla mobilità e l’ambiente, accogliere delegazioni internazionali, rappresentare Roma Servizi per la Mobilità a conferenze internazionali di settore, collaborare, fornendo expertise, con i paesi emergenti come Cina ed India. Inoltre Roma Servizi per la Mobilità è parte attiva nella partecipazione ai Progetti Europei per conto di Roma Capitale.

PROGETTI

 

POR FESR 2014-2020
Progetto confinanziato dal Programma Operativo Regione Lazio Fondi Europei, articolato in obiettivi tematici: ricerca e innovazione, Lazio digital, competitività, sostenibilità energetica e mobilità, prevenzione del rischio idrogeologico e sismico.

Scopri i progetti

PON METRORoma Capitale partecipa al PON Città Metropolitane 2014–2020 insieme alle città capoluogo delle 14 città metropolitane e dispone di un budget di 37,77 milioni di euro, di cui una parte considerevole destinata al sostegno della mobilità urbana sostenibile con la realizzazione di progetti di infomobilità e ampliamento della rete ciclabile.

 

HandShake project

Il progetto Handshake ha come obiettivo lo sviluppo della ciclabilità partendo da tre esperienze di eccellenza europea e mondiale - Amsterdam, Copenhagen e Monaco - per trasferirle a 10 città "follower", tra cui Roma.

Handshake prevede un intenso programma di scambio, training, dissemination, e-learning eccetera, rivolto in particolar modo ai tecnici e progettisti delle città "follower", per analizzare non solo le scelte tecnico/trasportistiche ma anche i risultati economici e il rapporto costi-benefici conseguente dalle varie scelte. 

Il ruolo attivo della politica locale è determinante e di enorme valore simbolico; gli esponenti dell’Amministrazione Capitolina competenti (tra cui mobilità, ambiente, urbanistica, commercio) sono stati invitati ad aderire e a farsi portavoce delle attività promosse dal progetto durante i suoi quattro anni di vita.

  • Coordinatore: ISINNOVA Roma (IT)

  • Tutor: Amsterdam, Copenhagen, Monaco

  • Followers: Bordeaux, Bruges, Cadiz, Dublino, Cracovia, Helsinki, Manchester, Riga, Roma, Torino

  • Budget totale progetto: € 4.859.093,75 (di cui per Roma Servizi per la Mobilità € 303.750,00)

 

TIDE progetto europeo

L'obiettivo del progetto TIDE è quello di massimizzare la diffusione e l'adozione di 15 azioni innovative sul trasporto urbano e la mobilità urbana in Europa e dare un contributo tangibile per rendere tali azioni mainstream.
Le 15 azioni supervisionate da TIDE si concentrano in cinque gruppi tematici:

  • modelli di finanziamento e misure di tariffazione
  • trasporto non motorizzato
  • rete e gestione del traffico per supportare le informazioni ai viaggiatori
  • veicoli elettrici
  • organizzazione del trasporto pubblico

"Piani Urbani di Mobilità Sostenibile" è il tema che si sviluppa orizzontalmente per integrare le attività del cluster.  TIDE è un'azione di coordinamento finanziata dalla DG Ricerca e Innovazione della Commissione Europea, nell'ambito del 7° Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo. Il progetto è coordinato dall'associazione POLIS, alla quale l'Agenzia per la Mobilità è affiliata su delega del Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune di Roma. La proposta progettuale dell'Agenzia è stata valutata tra le migliori 10 sulle 60 presentate a livello europeo.

 

ULaaDSIl progetto ULaaDS (Urban Logistics as a Demand), formalmente iniziato il 1° settembre 2020, ha l'obiettivo di individuare e implementare soluzioni logistiche innovative, che rispondono alle crescenti esigenze scaturite dall'economia "on demand", garantendo operazioni di distribuzione merci a basso impatto.

Roma, in qualità di città satellite, applicherà il nuovo toolkit creato in ULaaDS e la metodologia complessiva per co-creare ulteriori soluzioni rilevanti per la città, nonché schemi per potenziali sperimentazioni.

  • Città di Brema (Germany)

  • BAX INNOVATION CONSULTING SL (BAX), BARCELONA (Spain),

  • RYTLE GMBH, BREMEN (Germany)

  • ALLGEMEINER DEUTSCHER FAHRRAD-CLUB LANDESVERBAND BREMEN (Germany)

  • STAD MECHELEN (MALINES), MECHELEN (Belgium)

  • UPS LIMITED, FELTHAM (United Kingdom)

  • IV-ENT  WAVER (Belgium)

  • VIAVAN TECHNOLOGIES, AMSTERDAM (Netherlands)

  • VLAAMS INSTITUUT VOOR DE LOGISTIEK VZW (VIL), BERCHEM (Belgium)

  • BPOST (bpost SA), BRUSSEL 1000, (Belgium)

  • MIEBACH CONSULTING SA (Miebach), BARCELONA (Spain)

  • GEMEENTE GRONINGEN (GRONINGEN), GRONINGEN (Netherlands)

  • RIJKSUNIVERSITEIT GRONINGEN (RUG), GRONINGEN (Netherlands)

  • DROPPER BV (Dropper B.V.), GRONINGEN (Netherlands)

  • OV BUREAU ASSEN (Netherlands)

  • Austrian Mobility Research FGM - AMOR, GRAZ (Austria)

  • TRANSPORTOKONOMISK INSTITUTT (TOI), OSLO (Norway)

  • Fraunhofer Institut, MUNCHEN (Germany)

  • EUROCITIES ASBL (EUROCITIES), BRUXELLES (Belgium)

  • BERGEN KOMMUNE (CITY OF BERGEN), BERGEN (Norway)

  • TRANSPORT FOR EDINBURGH LTD (T.f.Edinburgh), EDINBURGH (United Kingdom)

  • ROMA SERVIZI PER LA MOBILITA SRL (RSM), ROMA 00143

  • MUNICIPALITY OF ALBA IULIA, ALBA IULIA (Romania)

  • to-be-now-logistics-research-gmbh (tbnlr), LILIENTHAL (Germany)

 

Roma si concentrerà sull'adozione di soluzioni innovative di logistica urbana, applicando un approccio basato su diversi livelli di esperienze. Il primo livello è quello dei Living labs di Oslo, Göteborg e Amburgo, mentre il secondo riguarda le "città follower" Bologna, Monaco e Roma, tutte localizzate nel corridoio Ten-T Scan-Med.

La proposta di progetto è stata ammessa a finanziamento a dicembre 2020. Il progetto vede la partecipazione dell'Università Roma 3, in sinergia con le attività promosse da Roma Capitale per il Living Lab Logistica, e delle associazioni POLIS ed EUROCITIES.

Il budget di Roma Servizi per la Mobilità è pari a circa € 220.000,00 euro finanziati al 70% e la durata del progetto è di 48 mesi.

  • Polis, Bruxelles

  • Oslo kommune Oslo (Norway)

  • Hamburg (Germany)

  • Goteborg (Sweden)

  • Eurocities (Brussels)

  • Certh, Thessaloniki (Greece)

  • Viken (Norway)

  • Urbansharing

  • Volvo 

  • Città metropolitana di Bologna (Italy)

  • TOI (Norway)

  • TNO The Hague (Holland)

  • Muenchen (Germany)

  • Renova

  • Roma Servizi per la Mobilità, Roma

  • Uniroma3, Roma

  • Deutschebahn (Germany)

  • Ruter (Public transport authority) Norway

 

C-Roads

Si tratta di un progetto co-finanziato dall’Agenzia INEA che ha avuto avvio il 1 luglio 2020 e terminerà il 31 dicembre 2023

Il progetto C-ROADS, il cui tema principale sono i sistemi cooperativi (C-ITS) si innesta nell'ambito della piattaforma C-ROADS, avviata in Europa nel 2016 e che nasce per assicurare l’omogeneità di utilizzo delle specifiche tecniche nello sviluppo dei servizi C-ITS, per garantire l'interoperabilità dei servizi tra Paesi e per uniformare gli standard di comunicazione V2I (modalità ibrida, G5 ETSI + cellulare).

In C-ROADS ITALY 3 il principale beneficiario è il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti mentre Roma Servizi per la Mobilità è uno degli Implementing Bodies insieme ad Autostrada del Brennero, Autovie Venete, Autostrade per l'Italia e CAV. Proprio su Roma verrà svolto l’unico pilot di ambito urbano, che interesserà il nodo di Porta Maggiore, il bacino di Prati e la circonvallazione Gianicolense, concentrando l'attività tecnica sulla priorità semaforica del TPL.

 

userchi

Il progetto USER CHI, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, ha avuto inizio il 1° febbraio 2020 e durerà 4 anni.
L'obiettivo del progetto USER CHI  è la creazione di un nuovo sistema di mobilità elettrica che ponga al centro cittadini e città. Questo avverrà attraverso lo sviluppo e l'integrazione di tecnologie innovative, modelli di business e quadro normativo, che saranno dimostrati e validati in cinque aree urbane europee: Barcellona (area metropolitana), Roma, Berlino, Budapest e Turku, città incluse nei nodi di collegamento dei corridoi Mediterraneo e Scandinavo-Mediterraneo (MED e SCAN-MED) della rete transeuropea di trasporto (TEN-T). Inoltre, le città di Murcia in Spagna e Firenze verranno coinvolte nella validazione dei risultati.
Il Progetto pilota nella Capitale verrà sviluppato in collaborazione da Roma Servizi per la Mobilità, ENEL-X, ENEA e la start up DSI.

  • Leader project: Etra Investigacion Y Desarrollo SA (ETRA), Valencia, (Spain)

  • INSTITUTO DE BIOMECANICA DE VALENCIA (IBV), Valencia (Spain)

  • AREA METROPOLITANA DE BARCELONA (AMB), Barcelona, (Spain)

  • BUDAPEST FOVAROS ONKORMANYZATA (BUD), Budapest (Hungary)

  • GEWOBAG WOHNUNGSBAU- AKTIENGESELLSCHAFT BERLIN (GEW), Berlin (Germany)

  • VMZ BERLIN BETREIBERGESELLSCHAFT MBH (VMZ), Berlin (Germany)

  • INSTITUT FUR KLIMASCHUTZ ENERGIE UND MOBILITAT-RECHT, OKONOMIE UND POLITIK EV(IKEM) (IKEM), Berlin (Germany)

  • EUROCITIES ASBL (EUR), Bruxelles (Belgium)

  • ROMA SERVIZI PER LA MOBILITA SRL (RSM), Roma

  • FIT CONSULTING SRL (FIT), Roma

  • AGENZIA NAZIONALE PER LE NUOVE TECNOLOGIE, L'ENERGIA E LO SVILUPPO ECONOMICO SOSTENIBILE (ENEA), Roma

  • DIGITAL SYSTEM INTEGRATOR SRL (DSI), established in VIALE LONDRA 47 F13, Roma

  • ENEL X SRL (ENEL), Roma

  • IPT TECHNOLOGY GMBH (IPT), EFRINGEN-KIRCHEN ( Germany)

  • CITY OF TURKU (TUR), Turku, Finland

  • OY TURKU ENERGIA - ABO ENERGI AB (ENER), Turku (Finland)

  • TVT ASUNNOT OY (TVT), Turku (Finland)

  • VARSINAIS-SUOMEN ASUMISOIKEUS OY (VASO), Turku (Finland)

  • CIRCONTROL SA (CIR), VILADECAVALLS Barcelona (Spain)

  • QWICC GMBH (QWI), Munchen (Germany)

  • COMUNE di FIRENZE (FLO), Firenze

  • AYUNTAMIENTO DE MURCIA (MUR), Murcia (Spain)

  • ASOCIACION ESPANOLA DE NORMALIZACION (UNE), Madrid (Spain)

  • CITIES FORUM SLU (CIT), Murcia (Spain)

 

CEF programme

Il Progetto CEF “Rome urban node” è uno studio progettuale promosso da ANAS e Roma Servizi per la Mobilità con il supporto istituzionale di Roma Capitale e co-finanziato dalla Agenzia INEA della Commissione Europea, iniziato a ottobre 2017.
La proposta progettuale mira a decongestionare il quadrante maggiormente congestionato dell’intero nodo urbano di Roma: quello sud.

La strategia sviluppata mira all’adozione sinergica di azioni sia sul sistema di trasporto pubblico di penetrazione sia su quello stradale di distribuzione radiale, con l’obiettivo di favorire la penetrazione a Roma attraverso l’utilizzo del mezzo pubblico, favorendo in questo modo l’intermodalità (da mezzo privato a mezzo collettivo).

L’azione sviluppata mirerà a dimostrare i benefici anche in termini di riduzione di emissioni inquinanti atmosferiche ed acustiche. Parallelamente saranno progettati interventi sulla più importante arteria di distribuzione dei traffici veicolari (GRA) con l’intento di separare i flussi di breve da quelli di lunga media-lunga percorrenza.

 

 

smartec

Il progetto "e-smartec" (sustainable mobility with MARketing TEChniques) ha come obiettivo il coinvolgimento dei cittadini nella definizione di un nuovo modello di mobilità sostenibile.

L’approccio utilizzato è orientato a rinforzare la pianificazione strategica modificando il comportamento della cittadinanza nell’utilizzo dei trasporti pubblici, in particolare persuadendo i residenti ad adottare azioni proattive nei confronti delle istituzioni pubbliche locali competenti nella gestione dell’architettura urbana.

L’obiettivo specifico è quello di responsabilizzare la collettività coinvolgendola nei processi decisionali che definiscono il sistema di trasporto urbano, nonché supportare la stessa nella transizione da uno stile di vita auto-centrico/individuale a uno più condiviso (smart city). A tal fine verranno identificate, studiate ed impiegate le più efficaci ed avanzate tecniche di marketing, nonché sistemi decisionali partecipativi.

  • Centre for Research and Technology Hellas - Thessaloniki (Grecia);

  • Region of Central Macedonia (Grecia);

  • Coventry University Enterprises Ltd  - Coventry (Regno Unito)

  • Promotion of Operational Links with Integrated Services – POLIS  - Bruxelles (Belgio);

  • Link Campus University - Roma (Italia)

  • Roma Servizi per la Mobilità - Roma (Italia);

  • University of Žilina (Rep. Slovacca);

  • Municipality of Venlo (Olanda);

  • Hessen Trade & Invest GmbH / Centre of Competence for Sustainable Urban Mobility - HTAI/CC-SUM (Germania).

Le Policy pubbliche sulle quali si interverrà sono principalmente i Programmi Operativi delle Regioni (POR) e i SUMP (o PUMS - Piani Urbani di Mobilità Sostenibile).

Il progetto ha una durata di 36 mesi, dal 1 agosto 2019 al 31 luglio 2022 ed è co-finanziato con i fondi INTERREG EUROPE – European Regional Development Fund – IV Call.

 

mycorridor

MyCorridor è un progetto triennale - finanziato dal programma Horizon 2020 dell'UE - il cui obiettivo generale è quello di effettuare spostamenti sostenibili nelle aree urbane, interurbane e transfrontaliere utilizzando tutte le possibilità di mobilità offerta grazie ad un unico “portafoglio".

Il progetto esamina i servizi di connessione di vari fornitori di servizi e offre al viaggiatore alternative per sostituire il proprio viaggio in auto con veicoli condivisi combinati e soluzioni di trasporto multimodali. Il progetto fa parte del concetto di "Mobility as a Service" (MaaS) che pone gli utenti al centro dei servizi di trasporto, offrendo loro soluzioni di mobilità su misura in base alle loro esigenze individuali.

Partner coinvolti: AMCO, CERTH, CHAPS, HaCon, IRU Projects, MAPTM, Osborne Clarke, RSM, SRFG, SWARCO Hellas, SWARCO Mizar, TomTom, TTS Italia, UNEW, UPAT, VivaWallet, WINGS

  • Athens – Loutraki – Korinthos (Greece): local, rural and cross-urban corridor

  • Rafina Port – Aegean Islands (Greece): local, interurban corridor

  • Thessaloniki – Rome (Greece – Italy): interurban and cross-border corridor

  • Ostia – Rome (Italy): local, cross-urban corridor

  • Rome (Italy): local, cross-urban corridor

  • Italy – Austria: cross-border corridor